Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Quirinale, Toti: Draghi una risorsa, ma ci sono anche altri nomi

Roma, 26 gen. (askanews) - "Draghi oggi non è un signore disoccupato sulle panchine che dà da mangiare ai piccioni, è un signore che governa la settima o ottava potenza economica del mondo. Quindi se si toglie dalla scrivania di Palazzo Chigi per andare a un'altra scrivania, occorre che qualcuno occupi quella scrivania e lo faccia con un governo più funzionale possibile alle esigenze del Paese": così Giovanni Toti, leader del partito di centro-destra Coraggio Italia (CI). "É indubitabilmente un tema non banale, i partiti se ci mettono la testa credo che possano in qualche modo risolverlo. Quando abbiamo fatto il governo Draghi in una settimana si è fatto tutto, ricordo, insomma. Questo è il tema, ma non ho detto che deve andare Draghi al Quirinale, ho detto che Draghi è sicuramente una risorsa della Repubblica che non sfigurerebbe, ma ci sono anche altri nomi su cui i partiti possono trovare un accordo, magari anche nomi che non conosco ma su cui posso essere d'accordo, basta che si trovino", ha sottolineato Grande elettore-governatore della Liguria.

SUCCESSIVO

SUCCESSIVO

image beaconimage beaconimage beacon