Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Rc famigliare, tutto quello che c’è sapere per risparmiare sull’assicurazione: dallo stato di famiglia alla residenza

Logo Business Insider Italia Business Insider Italia 2 giorni fa Giuliano Balestreri

La data cerchiata in rosso è quella del 16 febbraio 2020. Dopo le lenzuolate di Bersani dell’estate 2006, a quasi 14 anni di distanza il governo torna ad allargare le maglie del mercato assicurativo estendendo gli effetti della prima liberalizzazione a tutti i veicoli del nucleo famigliare.

Riproduci nuovamente video

Nel 2006, l’allora ministro dello Sviluppo economico aveva previsto la possibilità per i membri della stessa famiglia – residenti presso lo stesso domicilio – di ereditare la miglior classe assicurativa di casa. La norma – che allora fu accolta con barricate da quasi tutti gli assicuratori – aveva due evidenti limiti, probabilmente necessari per superare le resistenze dell’intero sistema.

   iStock © Fornito da Business Insider Italia iStock

Il primo era relativo al divieto di utilizzare la classe assicurativa di merito migliore su veicoli diversi: figli e coniugi conviventi potevano quindi ereditare sconti e vantaggi, ma solo per veicoli della stessa categoria e quindi da un’auto a un’altra o tra due mezzi a due ruote; passare lo stesso merito tra una macchina e uno scooter era invece impossibile. Dal 16 febbraio, invece, questo limite cadrà.

© Fornito da Business Insider Italia fatir29/Shutterstock.com

Il secondo paletto previsto dalla Bersani era invece relativo alle tempistiche per approfittare dei vantaggi: si poteva usufruire della miglior classe di merito solo quando un veicolo entrava per la prima volta nel nucleo famigliare. In sostanza dalle agevolazioni erano tagliate fuori tutte quelle famiglie che al momento dell’entrata in vigore del decreto possedevano già più di un mezzo. Il milleproroghe allarga anche in questo caso il campo d’azione: sarà possibile chiedere il passaggio alla classe di merito più favorevole non solo all’acquisto di un veicolo, ma anche a ogni rinnovo della propria assicurazione. Un’apertura nei confronti delle famiglie che secondo un sondaggio di facile.it potrebbe spingere l’acquisto di un secondo mezzo da parte di diverse famiglie.

© Fornito da Business Insider Italia Vespa Piaggio parcheggiate a New York. Foto di Spencer Platt/Getty Images

Dal punto di vista pratico per accedere all’Rc famigliare i requisiti sono gli stessi previsti dalla Bersani e dunque sarà necessario essere parte di un nucleo famigliare convivente. L’interessato dovrà far domanda alla propria compagnia assicurativa presentando lo stato di famiglia e comunicando la targa del veicolo dell’intestatario del quale di vuole ottenere la classe. Una volta compilati i dati richiesti saranno le compagnie a effettuare le verifiche necessarie attraverso le banche dati pubbliche. Tra i requisiti previsti dalla legge, c’è per il richiedente l’obbligo di non aver avuto sinistri per colpa negli ultimi 5 anni.

Leggi anche Rc auto familiare già nella bufera: assicurazioni pronte ad aumentare i premi 

Le compagnie online e i comparatori di offerte, come facile.it, si stanno adoperando per essere pronte il 16 febbraio inserendo tra le informazioni da fornire anche la voce rc famigliare proprio come accade oggi con la Bersani.

Altre notizie su Microsoft News:

Facile.it ha voluto realizzare alcune simulazioni per capire quanto potrebbe risparmiare una famiglia media, scoprendo che, in alcuni casi, la spesa totale per le assicurazioni potrebbe diminuire addirittura del 53%. Inoltre, per un nucleo di quattro persone con due auto e due scooter il risparmio potrebbe oscillare tra i 700 e i mille euro l’anno. Tuttavia, circa 8 milioni di famiglie non potranno aderire al nuovo sistema perché in possesso di un solo veicolo; 2,8 milioni di famiglie, invece, non approfitteranno della nuova norma perché tutti i membri del nucleo familiare sono già in prima classe di merito. A questi si aggiungono i milioni di italiani che negli ultimi 5 anni hanno avuto un sinistro con colpa. Insomma, la riforma tende a premiare famiglie e conducenti prudenti salvaguardando anche l’equilibrio del mercato assicurativo per evitare contraccolpi dannosi come l’aumento dei premi.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Business Insider Italia

Business Insider Italia
Business Insider Italia
image beaconimage beaconimage beacon