Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Rita Rusic con Vittorio Cecchi Gori a Domenica Live: «Ho pianto per lui quando è stato male»

Logo Leggo Leggo 20/01/2019 Valeria Arnaldi

Mano nella mano. Così Rita Rusic e Vittorio Cecchi Gori sono entrati negli studi di Domenica Live.

«Ho saputo che Vittorio era stato male, ero in America - dice Rita Rusic - Erano dieci anni che non ci vedevamo. Mi hanno avvertita, parlavano di condizioni gravissime. Avevo capito Vittoria, mia figlia, non Vittorio. Saputo cosa era successo, ho avvertito i ragazzi. Vittoria non poteva partire per questioni di documenti, sono andata con Mario, non volevo lasciarlo in un momento così difficile e siamo partiti. Quando siamo arrivati era veramente impressionante, era in una stanza coperto da un lenzuolo con tutti i tubi. Mi sono messa a piangere subito».

Barbara D'Urso, lacrime a Domenica Live mentre intervista la sorella Eleonora: «Non ci parlavamo più»

Anche Cecchi Gori quando li ha visti ha pianto.

Vittorio Cecchi Gori e Rita Rusic ai tempi delloro matrimonio © Internet (altro) Vittorio Cecchi Gori e Rita Rusic ai tempi delloro matrimonio

«Poi gli dicevano che poteva tornare a casa e lui diceva che non voleva andare a casa ma a Miami, con me», prosegue Rita Rusic, che ora assicura di non volerlo lasciare più.

«Anche perché io sono stato male per infelicità, secondo me», dice Cecchi Gori.

Non manca il "capitolo" Valeria Marini. Barbara D'Urso che l'ha ospitata in passato, offre a Rita Rusic la possibilità di replicare alle dichiarazioni della Marini. 

«Nella vita ci sono cose importanti, poi le chiacchiere - commenta Rita Rusic - la cosa importante è che noi ci siamo ritrovati. I fatti sono come l'ho trovato e come sta oggi, questi sono i fatti dell'amore di una famiglia che comunque gli è vicina. Noi non stiamo appiccicati tutti i giorni ma ci sentiamo tutti i giorni, ci confrontiamo». 

E i rapporti della Marini con i figli di Vittorio? 

«Pessimi. Poteva entrare solo Mario, non Vittoria. Vittorio era solo perché noi eravamo in America, ma poteva starci lei e non c'era. Non mi volevano far entrare in ospedale perché dicevano che non ero la moglie, io ho pensato per la legge non lo sono, ma davanti a Dio lo sono per sempre». 

Vittorio Cecchi Gori cerca di difendere un poco Valeria Marini.

«Ormai è passata, cerchiamo di essere tutti felici», conclude Cecchi Gori. 

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Leggo

image beaconimage beaconimage beacon