Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

L'annuncio di Maroni: il 22 ottobre Lombardia e Veneto al voto per il referendum sull'autonomia

Logo La Repubblica La Repubblica 21/04/2017 di ALESSANDRA CORICA

A più di due anni dal via libera del Consiglio regionale, Roberto Maroni annuncia la data del referendum per l'autonomia della Lombardia: "Abbiamo deciso di unire i referendum per l'autonomia della Lombardia e del Veneto nella data che il governatore Zaia mi ha proposto, cioè domenica 22 ottobre", dice il numero uno di Palazzo Lombardia.

La data precede, di poco, la dead line fissata dal Pirellone, che nell'estate del 2016 ha approvato un emendamento che stabiliva che il referendum dovesse essere fatto entro la fine del 2017. Come adesso, appunto, annunciato da Maroni. Netta la contrarietà alla consultazione del Pd e del ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina: "E' un referendum inutile, che costerebbe 46 milioni di euro che potrebbero essere invece spesi per il sostegno al lavoro e ai cittadini più in difficoltà".

REUTERS-FILE PHOTO: NORTHERN LEAGUE PARTY LEADER MATTEO SALVINI (C) POSES WITH THE LION OF SAINT MARK FLAG, WITH POLITICIANS LUCA ZAIA (L) AND ROBERTO MARONI, DURING A RALLY DOWNTOWN ROME, FEBRUARY 28, 2015.: REUTERS-FILE+PHOTO%3A+NORTHERN+LEAGUE+PARTY+LEADER+MATTEO+SALVINI+POSES+WITH+THE+LION+OF+SAINT+MARK+FLAG%2C+WITH+POLITICIANS+LUCA+ZAIA+AND+ROBERTO+MARONI%2C+DURING+A+RALLY+IN+DOWNTOWN+ROME © REUTERS REUTERS-FILE+PHOTO%3A+NORTHERN+LEAGUE+PARTY+LEADER+MATTEO+SALVINI+POSES+WITH+THE+LION+OF+SAINT+MARK+FLAG%2C+WITH+POLITICIANS+LUCA+ZAIA+AND+ROBERTO+MARONI%2C+DURING+A+RALLY+IN+DOWNTOWN+ROME

Il quesito su cui i lombardi saranno chiamati a esprimersi è questo: "Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell’unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 116, terzo comma, della Costituzione e con riferimento a ogni materia legislativa per cui tale procedimento sia ammesso in base all’articolo richiamato?”. Si tratta di un referendum consultivo: se dovessero vincere i sì, la giunta lombarda potrà chiedere al governo maggiore autonomia in alcuni campi, come l'istruzione e la tutela dell'ambiente. Sarà la prima consultazione che, in Lombardia, si svolgerà anche con il voto elettronico.

Il referendum sull'autonomia ricalca l'idea del federalismo delle regioni, cavallo di battaglia per la Lega e carissimo al segretario del Carroccio Matteo Salvini. Riguarda sia la Lombardia sia il Veneto, altra regione guidata dalla Lega con Luca Zaia. Che, con Maroni, aveva chiesto a Roma di accorpare la consultazione con le amministrative di giugno: dal governo, però, l'ipotesi era stata cassata.  "Per quanto riguarda il Veneto - dice Zaia - sarebbe ancora possibile organizzare la consultazione a luglio. Ma si tratta di una ipotesi che evidenzierebbe forti limiti. Per questo, ho proposto a Maroni, come data utile per entrambe le regioni, domenica 22 ottobre".

ALTRO SU MSN:

Maroni a Tgcom24: EMA a Milano, ecco perché (Mediaset)

Riproduci nuovamente video

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Repubblica

image beaconimage beaconimage beacon