Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Legge di Bilancio rinviata in commissione

Logo Avvenire Avvenire 06/12/2018 Redazione Romana
© Fornito da Avvenire

«È stato disposto il rinvio in commissione della legge di Bilancio per apportare delle correzioni meramente tecniche su indicazione della Ragioneria di Stato e degli uffici del Mef, in seguito ad un esame più approfondito degli emendamenti e delle riformulazioni approvate», spiega il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta, Riccardo Fraccaro. «Si tratta semplicemente di un passaggio formale - aggiunge - che verrà espletato in tempi brevissimi, analogamente a quanto già verificatosi in passato».

Per problemi di copertura di alcune misure, diverse da quelle ipotizzate, segnalano fonti parlamentari Pd, con molta probabilità, al termine della discussione generale in corso nell'Aula della Camera, la

manovra tornerà in mattinata in commissione Bilancio. Da chiarire anche, spiegano le stesse fonti, la questione di Radio Radicale e dell'emendamento presentato e non votato durante i lavori della commissione chiusi mercoledì scorso. Se le voci di un ritorno in commissione venissero

confermate si allungherebbero anche i tempi per l'apposizione della questione di fiducia da parte del governo.

Intanto è ripresa questa mattina alla Camera la discussione generale sulla legge di Bilancio, che dovrebbe impegnare l'intera seduta della mattina e terminare con la richiesta di fiducia sul provvedimento da parte del governo. Lo riferiscono fonti della Lega, specificando che la fiducia potrebbe essere posta intorno alle 13,30. Tra le ultime novità della manovra, gli incentivi per acquistare le auto non inquinanti, mentre si stanno definendo ancora i dettagli su pensioni e reddito di cittadinanza.

Mentre, come riferito da fonti governative, è previsto oggi un nuovo vertice tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro dell'Economia Giovanni Tria e i due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini, con l'obiettivo di definire le correzioni da apportare al testo per tagliare il deficit e andare incontro alle richieste di Bruxelles dopo la bocciatura della legge di Bilancio.

«Non so quando ma sicuramente ci vedremo». Matteo Salvini, a margine di una in conferenza stampa

alla Camera, risponde così ai giornalisti che gli chiedono se oggi si terrà un vertice con il premier Conte sulla manovra. Secondo il leader leghista, il rinvio della legge di Biolancio in commissione «è un passaggio tecnico perché manca un parere prima della fiducia».

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Avvenire

image beaconimage beaconimage beacon