Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Via della Seta, Xi Jinping è a Roma: la visita al Quirinale

Logo Rai News Rai News 22/03/2019 a.saso
Roma, Quirinale: Sergio Mattarella accoglie Xi Jinping (Ansa) © suppredazione2 Roma, Quirinale: Sergio Mattarella accoglie Xi Jinping (Ansa)

L'incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale è il primo appuntamento ufficiale della visita di Stato di Xi Jinping, il presidente cinese arrivato a Roma insieme alla First Lady e a una nutrita delegazione. Il presidente Mattarella ha accolto il suo omologo cinese nel cortile del Quirinale, L'auto di Xi è entrata nel cortile scortata dai corazzieri a cavallo. Dopo aver ascoltato i rispettivi inni nazionali suonati dalla Banda dell'esercito, i due presidenti hanno passato in rassegna il reparto schierato per gli onori militari. A seguire, la presentazione delle delegazioni e il colloquio tra i due capi di Stato. 

SCELTI PER TE DA MSN:

"Il marito l'avrebbe uccisa lo stesso", tolto il risarcimento ai figli di Marianna   

Isola, Riccardo Fogli contro Luca Vismara     

Valzer delle punte in Europa, pronti i "botti" di mercato 

L'Italia è la prima tappa, seguiranno Montecarlo e la Francia. A Roma, Xi incontrerà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (che ieri mattina ha auspicato che l'intensificazione dei rapporti economici Italia-Cina passi dalla creazione di un contesto quanto più aperto e trasparente possibile), e le altre cariche istituzionali: il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e i presidenti di Senato e Camera, Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico.

Le attese sono per la firma del memorandum d'intesa tra Italia e Cina per l'adesione all'inziativa Belt and Road (la nuova Via della Seta)- una rete di collegamenti infrastrutturali, marittimi e terrestri basata su due direttrici principali, una continentale e una marittima- al centro del dibattito politico in Italia nelle ultime settimane e fonte di malumori per Ue e Usa.

Oggi l'incontro con Mattarella e la cena di Stato al Quirinale

La cerimonia di benvenuto al Quirinale sarà trasmessa indiretta e in streaming dalle tv di Pechino, tra cui la Cgtn, ilnetwork in lingua inglese dalla Statale Cctv, a partire dalle17:00 (le 10:00 in Italia).Dopo l'appuntamento al Quirinale, è prevista una visita all’Altare della Patria per un omaggio al Milite ignoto. Nel pomeriggio la visita al Senato, con l’incontro con la presidente Elisabetta Casellati, e a seguire a Montecitorio il presidente della Camera Roberto Fico. In serata sempre al Quirinale è prevista la cena di Stato in suo onore a cui parteciperà anche il cinese più famoso in Italia, il presidente dell'Inter Zhang Kangyang.  Sarà il cantante Andrea Bocelli a chiudere la serata. Bocelli, famosissimo anche in Cina, eseguirà un repertorio di brani classici della tradizione italiana nella splendida cappella Paolina che si affaccia sul salone dei Corazzieri.

Imponente il numero dei partecipanti alla cena: saranno ben 170 persone guidate da un rigido protocollo studiato con cura. E' nota, infatti, l'attenzione delle autorità cinesi agli aspetti formali e simbolici di questi appuntamenti.

Sempre nel pomeriggio la first lady visiterà invece Palazzo Colonna, nei pressi di piazza Santi Apostoli, ma non è escluso che ci siano dei fuori programma - nonostante il rigido protocollo - con passaggi a piazza di Spagna e Trinità dei Monti. In ogni caso la «zona verde» in tutto il Centro prevede blocchi della circolazione di veicoli e anche pedoni. Chiusa al traffico piazza Venezia, come anche piazza Barberini, visto che nel pomeriggio si terrà a Palazzo Barberini l’«Italy - China Business Forum on Third Market Cooperation». 

La giornata del 23 marzo comincerà, invece, con la cerimonia di commiato dal presidente della Repubblica Italiana al Quirinale. In tarda mattinata, a Villa Madama, Xi incontrerà il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, assieme al quale assisterà alla cerimonia per le firme delle intese tra Italia e Cina, tra cui quella al memorandum d'intesa sulla Belt and Road, la Nuova Via della Seta. La cerimonia sarà l'ultimo atto formale della visita prima del trasferimento a Palermo , dove Xi rimarrà fino alla mattina del 24 marzo, quando è prevista la sua partenza per Nizza. A Palermo, è previsto che Xi e la moglie visitino Palazzo dei Normanni per vedere la Cappella Palatina e Villa Igea. Per la visita del capo di Stato cinese sono stati mobilitati centinaia di uomini delle forze dell’ordine. 

Conte: da memorandum benefici a Italia e Cina

La tradizione dei legami tra Cina e Italia "è molto antica": la relazione è "già molto buona e la prospettiva di collaborazione avrà ulteriore spinta" con la nuova Via della Seta, afferma il premier Giuseppe Conte, incontrando i media cinesi. Nell'intervista pubblicata oggi dall'agenzia Nuova Cina, Conte rileva che la visita del presidente Xi Jinping e la firma del memorandum sulla Belt and Road Initiative sono parte di una cornice di rapporti "molto solida. Penso che la crescente collaborazione tra Italia e Cina porterà prima di tutto benefici ai nostri Paesi". Paese terzi "avranno anche benefici, perché la rafforzata cooperazione ci permetterebbe di guardare insieme alle sfide globali", continua Conte, secondo cui l'Italia "è sempre a favore del dialogo, perché le sfide globali ci aspettano e sono così insidiose che affrontarle da soli, fuori da un effettivo multilateralismo, non è possibile".  Conte menziona poi diversi settori in cui i due Paesi possono lavorare di più insieme: turismo, agricolture, urbanizzazione sostenibile, aviazione, trasporti, infrastrutture e innovazione tecnologica. "La visita di Xi giocherà un importante ruolo, dando un più grande impulso alle relazioni".

Di Maio: Italia first, parliamo di commercio estero non di alleanze, 5g non è nel memorandum

"Ho sempre guardato con grande attenzione e ammirazione a Trump quando dice America first. Noi oggi diciamo Italia first  nelle relazioni commerciali fermo restando che restiamo alleati degli Usa, restiamo nella Nato, nella Ue e a maggior ragione se i nostri alleati hanno preoccupazioni sul 5G è bene irrobustire la golden power". Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio a margine del business forum Italia-Cina. Il vicepremier e ministro dello Sviluppo Economica aveva parlato prima ad Agorà, il programma di Rai3, precisando che il memorandum è un accordo di natura commerciale. "Qui stiamo parlando di commercio estero, noi siamo alleati degli Stati Uniti, siamo nella Nato e siamo nell'Unione Europea. Non stiamo facendo nuove alleanze geopolitiche", ha detto Di Maio. "Noi in questo momento storico abbiamo per la prima volta l'opportunità di portare il made in Italy in Cina e il made in China in Italia. Poi "Il 5G non c'entra con l'accordo che firmiamo, perché il 5G non c'è scritto da nessuna parte", ha precisato.

Perché l'Italia è interessata a far parte del progetto

Da almeno 10 anni in Europa c'è una gara aperta per attirare tantissimi soldi in arrivo dalla Cina. In questa gara l'Italia è sul podio, dietro Germania e Francia, ma gli investimenti nel nostro Paese restano sottodimensionati rispetto all'importanza della nostra economia: importiamo il doppio di quello che esportiamo. Obiettivo del governo è esportare più made in Italy.

Macron vedrà Xi all'Eliseo con Juncker e Merkel: "Il dialogo deve essere a livello europeo"

Il presidente francese riceverà martedì all'Eliseo il presidente cinese assieme al presidente della Commissione Ue Jean-ClaudeJuncker e alla cancelliera tedesca Angela Merkel per parlare di commercio e clima. Lo annuncia l'Eliseo, sottolineando che l'obiettivo è "trovare dei punti di convergenza tra Europa e Cina": "Il confronto deve essere a livello europeo e non della sola Francia".

ALTRO SU MSN: 

La visita di Xi Jinping incontro con Mattarella (Mediaset)

Riproduci nuovamente video

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Rai News

image beaconimage beaconimage beacon