Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Torino, quattro manifestanti denunciati per le tensioni con la polizia al corteo dei ciclisti

Logo La Repubblica La Repubblica 22/03/2019
© Fornito da La Repubblica

Quattro manifestanti sono stati denunciati dalla questura per resistenza a pubblico ufficiale a seguito delle tensioni di ieri a Torino in occasione della Critical Mass, un corteo di rider contro "le città sempre più inquinate". Quindici persone sono state identificate, tra loro tre donne con precedenti per resistenza, violenza, invasione di edifici e reati contro l'ordine pubblico. Le indagini della Digos continuano per risalire ad eventuali responsabilità. Tra questi anche un anarchico, incensurato, dell'ex Asilo di via Alessandria, centro sociale sgomberato nelle scorse settimane dalla polizia dopo anni di occupazione.

All'iniziativa, improvvisata per le vie del centro città, hanno aderito una cinquantina di persone, perlopiù esponenti dell'ex Asilo occupato, del centro sociale Barrocchio e del centro sociale Askatasuna. Arrivati in corso Vittorio, all'altezza di corso Re Umberto, i manifestanti hanno bloccato il traffico. La polizia ha chiesto i documenti ed è scoppiato il parapiglia. "Sono stupita della reazione spropositata che c'è stata – denuncia Elisa Gallo di Bike Pride - Essere violenti pedalando è impossibile – aggiunge Gallo - Non c'era nemmeno molta tensione con gli automobilisti". Critiche per l'operato degli agenti arrivano anche dalla maggioranza 5stelle in consiglio comunale: "Quanto accaduto è sconcertante. Ribadiamo sempre che la legalità deve essere rispettata da tutti, ma la repressione ingiustificata che abbiamo visto questa sera non può che rendere doverosa una profonda riflessione sulla gestione dell'ordine pubblico attualmente presente nella città di Torino".

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Repubblica

image beaconimage beaconimage beacon