Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Covid-19: controlli serrati in Francia e Spagna, polemiche in Italia e Portogallo

Con l'avvento del mese di agosto, entrano i n vigore anche nuove misure per controllare la diffusione del Covid-19 , a volte sollevando critiche o persino dubbi sulla loro legalità. Portogallo È il caso della decisione del Governo regionale di Madeira di imporre l'uso obbligatorio delle mascherine anche nelle strade : una misura che potrebbe andare addirittura contro la Costituzione lusitana, a detta di alcuni giuristi. "Sono d'accordo - dice una residente - penso che dobbiamo indossare una mascherina per proteggerci". Spagna Il numero di nuovi casi qui non lascia intravedere segnali di pandemico rallentamento: misure restrittive sono in corso. C'è da dire che la Germania ha messo tre regioni spagnole particolarmente colpite nella lista nera delle destinazioni. Francia Reazioni contrastanti anche a Le Touquet , nell'Alta Francia, dove indossare una mascherina è ora obbligatorio nel centro cittadino, al pari di molte altre città transalpine . "Ci arrangeremo - afferma una turista - è restrittivo, fa caldo, ma è per una buona causa, quindi non mi dà fastidio". "Cammini, indossi la mascherina - dice invece un altro signore - ma quando ti siedi poi la togli, ad esempio per mangiare un gelato: penso sia un po' ridicolo, ce l'ho in mano perché è obbligatoria, ma non la indosso, non fa per me". I viaggiatori che entrano in Francia, provenienti da 16 Paesi, in cui il Covid-19 è particolarmente attivo, debbono sottoporsi al test all'arrivo nei porti e negli aeroporti . Italia Intanto, monta la polemica in Italia, dove il Governo ha deciso che viaggiare sui treni con mascherina e distanziamento di 1 metro continuerà ad essere obbligatorio . Puntualizzazione doverosa, dopo le perplessità sollevate dalla scelta degli operatori dell'alta velocità di occupare tutti i posti disponibili. Germania Nonostante il numero crescente di casi di coronavirus, per chiudere, d ecine di migliaia di persone si sono radunate a Berlino per protestare contro le nuove restrizioni imposte dal Governo . Molti dei partecipanti non hanno provocatoriamente osservato le regole di distanziamento sociale, e solo alcuni indossavano una mascherina. Stando alle recenti normative, tra le altre cose, i residenti in un'area a rischio sono ora tenuti a dimostrare di essere risultati negativi all'infezione nelle 48 ore precedenti eventuali spostamenti in Germania. Secondo l'Organizzazione mondiale della Sanità (OMS), il bilancio delle vittime della pandemia nel Paese è di 9.134, mentre il numero totale di casi confermati sfiora i 208mila.
image beaconimage beaconimage beacon