Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Francia: presto la legge per regolare l'uso dei monopattini su strada

I monopattini elettrici , ovvero le trottinette (come si dice in francese), spopolano in Francia . E se sono l'avanguardia della mobilità sostenibile, sono anche l'ultimo baluardo del caos delle città francesi. In teoria non dovrebbero superare i 25 km orari, ma non è difficile taroccarli per farli sfrecciare nel traffico cittadino e poi magari abbondanarli sul marciapiede. Si possono prendere in prestito dagli operatori, 12 solo a Parigi, o comprarne uno da tenere solo per sé. Ormai è diventato un fenomeno di massa, per questo è programmata per settembre una nuova legge che dovrebbe prevedere regole stringenti e multe salate per chi non le rispetta. Dopo l'estate quindi dovrebbe essere vietato usarli sui marciapiedi. Dovrebbe diventare obbligatorio il casco per gli under 12 e un gilet riflettente per la sera. "La piaga dei monopattini elettrici non ha toccato solo Parigi - dice il nostro giornalista Ryan Thompson - Anche Lione , che è stata la prima a mettere il servizio delle bici a noleggio, ha accolto con entusiasmo la nuova moda delle trottinette . Per questo i politici locali non vedono l'ora che ci sia una regolamentazione nazionale". "Il monopattino è un veicolo non bene identificato nel codice della strada - dice il vicesindaco di Lione, Jean-Yves Secheresse - quindi sarebbe il caso di colmare questa lacuna, anche il ministro dei trasporti ne ha parlato, cosicché le amministrazioni locali, come ad esempio i Comuni possano assicurare ai propri cittadini che questi mezzi sono utili e allo stesso tempo rispettosi per chi va a piedi, in bici o si reca a lavoro". Intanto il vicesindaco ha chiesto agli operatori lionesi di mettere delle limitazioni all'uso delle trottinette . "Andremo avanti con questa discussione, cercheremo anche di poter variare la velocità a seconda delle zone. Ad esempio con un operatore americano ci siamo riusciti grazie alla geolocalizzazione" dice a Euronews il vicesindaco di Lione, Jean-Yves Secheresse. Anche gli operatori sembrano contenti dell'arrivo delle nuove regole a settembre. Molti incoraggiano già i propri utenti a guidare in maniera più sicura, ma hanno fatto ben poco perché le regole vengano rispettate. Abbiamo parlato con un rappresentante di Lime, l'operatore americano più diffuso in Francia. "Aspettiamo con impazienza la legge sulla mobilità che dovrebbe essere varata in estate - dice Antoine Bluy di Lime - e che dovrebbe introdurre i monopattini elettrici nel codice della strada e dargli delle regole per circolare. Siamo i primi a soffrirne e stiamo collaborando anche noi per la creazione di questa legge perché l'uso delle trottinette si deve fare per esempio fuori dai marciapiedi e quindi stiamo aspettando questa legge per sanzionare l'uso sbagliato dei monopattini". Fatte le regole, bisognerà aspettare settembre per vedere se saranno sufficienti per rimettere ordine nelle strade francesi.
image beaconimage beaconimage beacon