Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Vi spieghiamo perché fare shopping fa bene alla salute, e a dirlo è la scienza

Logo Elle Elle 28/01/2022 Di Lorena Sironi

Finalmente la notizia che tutte noi aspettavamo. L’alibi perfetto che ci permetterà di girare per negozi indisturbate, ma soprattutto senza alcun senso di colpa. Fare shopping fa bene alla salute. Sì, non state avendo un’allucinazione. La conferma arriva anche dalla scienza. Secondo uno studio condotto dalla National Health Research Institutes e dalla Monash University e pubblicato sulla rivista specializzata “Journal of epidemiology and community health” la mania per gli acquisti, sempre che non diventi una pratica compulsiva, avrebbe degli inaspettati effetti benefici sulla salute fisica e mentale.

La ricerca, analizzando lo stile di vita condotto da 1.900 volontari di entrambi i sessi, ha evidenziato come le persone con più di 65 anni che si destreggiavano con agli acquisti almeno 6 giorni su 7 riscontravano un tasso di mortalità inferiore del 28% rispetto a chi, invece, preferiva risparmiare il proprio denaro. Come mai accade questo? Secondo i ricercatori dedicarsi allo shopping permette di fare attività fisica, mentre girovagare per negozi ridurrebbe sia ansia che stress.

Concedersi qualche piccolo lusso aiuta a guadagnare più sicurezza in se stessi e a consolarsi quando se ne ha bisogno e ci sembra che la nostra vita sia costellata da ostacoli insormontabili © Foto di Anastasia Shuraeva da Pexels Concedersi qualche piccolo lusso aiuta a guadagnare più sicurezza in se stessi e a consolarsi quando se ne ha bisogno e ci sembra che la nostra vita sia costellata da ostacoli insormontabili

Ma non è tutto, poiché lo studio suggerisce come questa pratica aumenterebbe esponenzialmente l’autostima poiché rappresenterebbe un premio legato a traguardi da raggiungere, rendendoci immediatamente più felici. Anche il soggetti più dubbiosi, dopo aver definito la scelta, che sia online o in un negozio, manifestano piena soddisfazione. E poi, concedersi qualche piccolo lusso aiuta a guadagnare più sicurezza in se stessi e a consolarsi quando se ne ha bisogno e ci sembra che la nostra vita sia costellata da ostacoli insormontabili.

Fare shopping è, inoltre, un ottimo incentivo per stare in forma. Da un lato acquistare abiti di una taglia in meno ci stimola a essere più attivi, dall’altro passeggiare per negozi è una sorta di esercizio fitness. Secondo i ricercatori dell’ateneo americano camminare per tre ore fra una vetrina e l'altra permetterebbe di bruciare approssimativamente 350 calorie. Se si evitano scale mobili e ascensori il dispendio calorico potrebbe salire a 500. Non male. Tra l’altro, uscire di casa per fare spese, può migliorare anche la nostra socializzazione. Solitamente lo shopping lo si fa con le amiche, una buona scusa per chiacchierare, confidarsi e confrontarsi sugli acquisti.

Secondo i ricercatori dell’ateneo americano camminare per tre ore fra una vetrina e l’altra permetterebbe di bruciare approssimativamente 350 calorie. © Foto di Ksenia Chernaya da Pexels Secondo i ricercatori dell’ateneo americano camminare per tre ore fra una vetrina e l’altra permetterebbe di bruciare approssimativamente 350 calorie.

Attenzione però, come abbiamo visto i benefici sono tanti, ma è necessario non esagerare e porsi dei limiti. Primo, per evitare di vedere il conto corrente in rosso o, peggio, finire sul lastrico, poi perché lo shopping compulsivo può trasformarsi in una ossessione che crea una dipendenza patologica da cui è difficile uscire. Vietato strafare, dunque. Porsi dei limiti e stimare un budget possono essere armi indispensabili per godere dei benefici dello shopping, evitando conseguenze nefaste!

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Elle

image beaconimage beaconimage beacon