Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

I benefici dell'olio di cocco riconosciuti dalla scienza

Logo sanihelp.it sanihelp.it 11/04/2018 Stefania D'Ammicco

Sanihelp.it - Oggi gli oli e i grassi sono al centro di un grande dibattito, in quanto si indicano come pericolosi, da un lato, ma anche come necessari per differenti funzioni, dall'altro. Un olio per il quale sicuramente la scienza ha riconosciuto differenti benefici è quello di cocco. Esso, conosciuto soprattutto nelle aree nelle quali la noce di cocco è autoctona, è stato riscoperto anche da noi e sarà possibile utilizzarlo con diversi obiettivi per iniziare a vedere i primi risultati. Ecco, quindi, come usare l'olio di cocco nella quotidianità:

L'uso alimentare

L'olio di cocco si può usare, se puro, come olio alimentare, soprattutto per realizzare i dolci, ma anche per una cottura che riguardi, ad esempio, piatti orientali ai quali si voglia conferire un profumo particolare. Esso apporta molti elementi nutritivi e non si altera durante la cottura, evitando, quindi, i rischi di altri oli vegetali.

Per gli ormoni

L'olio di cocco sarebbe ottimo anche per aiutare il corpo a bilanciare al meglio la propria produzione di ormoni. Esso, infatti, agisce sia a livello della tiroide sia con riferimento alle ghiandole surrenali, riportando il corpo all'equilibrio naturale. Basterà aggiungere un cucchiaio di olio di cocco a crudo alle proprie ricette fredde, ad esempio a un frullato, per trarne i benefici.

Per prevenire diabete e malattie cardiovascolari

L'olio di cocco contiene trigliceridi a media catena che consentono di migliorare ed aumentare il metabolismo contrastando, allo stesso tempo, l'accumulo di grasso e di colesterolo nel sangue. Inoltre, andando a rilasciare lentamente i suoi nutrienti, l'olio di cocco consente anche di tenere a bada gli zuccheri presenti nel sangue, contrastando la possibilità dell'insorgenza del diabete di tipo 2.

Per aiutare il sistema immunitario

I benefici dell'olio di cocco riconosciuti dalla scienza © iStock I benefici dell'olio di cocco riconosciuti dalla scienza

La metà del grasso che è contenuto nell'olio di cocco è costituito da acido laurico, una sostanza che va a trasformarsi successivamente nel monolaurin, un monogliceride capace di contrastare efficacemente virus e batteri. Per questo, nei periodi di maggiore incidenza di influenze e raffreddori un cucchiaio di olio di cocco al mattino potrà essere utile per dare una mano al corpo. Allo stesso tempo, l'olio di cocco si potrà usare come applicazione diretta per aiutare l'organismo a combattere virus come quello dell'herpes labiale e problemi come la candidosi ricorrente.

ALTRO SU MSN:

Vai in piscina? Guarda come eliminare il cloro dai capelli (OK Salute) 

Riproduci nuovamente video

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da sanihelp.it

image beaconimage beaconimage beacon