Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Preservare la bellezza dei tatuaggi tra arte e scienza

Milano, 27 nov. (askanews) - Il mondo dei tatuaggi è sempre stato considerato "underground", ma ormai l'enorme diffusione di questa forma d'arte ha imposto regole e studi per garantire la sicurezza. Il Professor Antonino Di Pietro, Dermatologo e Direttore Fondatore dell'Istituto Dermoclinico Vita Curtis, spiega cosa accade alla nostra pelle: "Quando viene messa nell'interno della pelle una piccola quantità di colore per fare il tatuaggio, dobbiamo pensare che dentro quella goccia ci sono tanti piccoli sassolini, i pigmenti, che riescono a restare all'interno della pelle perchè hanno delle dimensioni più grandi rispetto alle cellule che vanno lì per cercare di mangiarli, quindi restano per sempre all'interno della cute e danno poi il colore e l'aspetto del tatuaggio". Per dedicarsi e aprirsi al mondo dei tatuaggi - in cui era già ben nota - Bayer ha lanciato Bepanthenol Tattoo. La dottoressa Cristina Nicastro, Responsabile Scientifico Area Dermatologica di Bayer, spiega i risultati di uno studio clinico sul prodotto a base di Pantenolo, o pro-vitamina B5, un ingrediente che aiuta la pelle a rigenerarsi agendo dall'interno: "E' importante anche mantenere la pelle ben idratata, e questo lo fa il nostro prodotto perché oltre al Pantenolo contiene sostanze lipidiche ad azione emolliente che garantiscono un corretto gradi di idratazione della cute. Ma è importante tenere in considerazione la sicurezza del prodotto, che deve essere testato e sicuro. Il fatto che ci sia uno studio clinico a supporto lo rende un prodotto sicuro". Per ottenere un risultato migliore Bepanthenol Tattoo va applicato correttamente. "Sulla base dei dati clinici che abbiamo il consiglio è quello di applicare il prodotto dalle 4 alle 8 volte al giorno per un periodo di 14 giorni in modo da garantire la rigenerazione della barriera cutanea e preservare la bellezza del tatuaggio", ha aggiunto Nicastro. Dallo studio è emerso che il 93% degli utenti ha provato sollievo e il 97% ha trovato che protegga i tatuaggi e sia facile da applicare. "Sicuramente dopo aver fatto un tatuaggio bisogna evitare di esporsi al sole, evitare lo sfregamento con tessuti proteggendoli con una garza, non grattarsi con le mani nude che hanno dei germi, in questo modo si evitano le possibili infezioni che sono le cose più frequenti". I consigli per chi vuole farsi disegnare la pelle sono poi sempre validi: scegliere un centro certificato con aghi monouso e colori approvati dal ministero della salute. A firmare con un disegno il package di Bepanthenol Tattoo il celebre tatuatore fiorentino Samuele Briganti, con uno dei motivi più amati di sempre: le rondini che si tatuavano sulla pelle i marinai nell'auspicio di ritornare presto a terra: "Tu immagina dei marinai, come mio nonno, che passavano anche tre mesi senza vedere la terra quando vedevano le rondini era perché dopo poco avrebbero visto la terraferma", ha concluso
image beaconimage beaconimage beacon