Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Quali sono gli effetti collaterali del cortisone?

Logo OK Salute OK Salute Un giorno fa

Che cos'è il cortisone

Che cos'è il cortisone © Fornito da PRS s.r.l. Che cos'è il cortisone

Il cortisone è un medicinale antifiammatorio. Non agisce eliminando la causa dell'infiammazione, ma riducendo i sintomi infiammatori. È impiegato nel trattamento di patologie quali artrite, disturbi ormonali, patologie del sangue e del sistema immunitario, reazioni allergiche, problemi relativi a pelle e occhi, disturbi respiratori e alcuni tipi di cancro.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI BENESSERE SU MSN

Essendo dei farmaci immunosoppressori (cioè in grado di abbassare la risposta immunitaria dell'organismo), i cortisonici vengono anche utilizzati nelle terapie antirigetto dopo trapianti chirurgici oppure nella cura delle allergie.

Il nostro organismo fabbrica naturalmente il cortisone attraverso il cortisolo, ormone prodotto dalle ghiandole surrenali. Anche in caso di ridotta funzionalità di queste ghiandole viene prescritto il cortisone.

Gli effetti collaterali del cortisone, che possono essere inesistenti o più problematici, dipendono dalla dose e dalla durata della terapia. Gli eventi avversi aumentano con l'aumentare della dose.

TI POTREBBE INTERESSARE: Ma davvero il filo interdentale può essere tossico?

Abbassa le difese immunitarie

Abbassa le difese immunitarie © Fornito da PRS s.r.l. Abbassa le difese immunitarie  

Come tutti i farmaci immunosoppressori, il cortisone può alterare la risposta del sistema immunutario, con il conseguente rischio infezioni. In genere si tratta di un rischio molto basso, che dipende dal dosaggio e dal tempo di assunzione del cortisone, ma anche dalla presenza di altri fattori di rischio.

Iperglicemia e osteoporosi

Iperglicemia e osteoporosi © Fornito da PRS s.r.l. Iperglicemia e osteoporosi

Gli effetti collaterali più drammatici sono associati a un'assunzione cronica del cortisone. Parliamo di iperglicemia (effetto diabetogeno), osteoporosi e demineralizzazione ossea, perdita di massa muscolare per degradazione proteica, ritenzione idrica e infine, come già detto, incremento della suscettibilità alle infezioni.

Aumento di peso 

Aumento di peso  © Fornito da PRS s.r.l. Aumento di peso 

Tra i primi e più comuni effetti collaterali c'è aumento del peso corporeo. Può succedere, perché il cortisone aumenta l’appetito e può trattenere liquidi. Per ridurre questi effetti è necessario controllare la dieta. Solo per alcuni pazienti cardiopatici, invece, è necessario un diuretico. Il cortisone tende anche a ridistribuire il grasso corporeo che si accumula su addome, collo e viso, dando al volto un aspetto un po’ a “luna piena”. Gli arti invece tendono ad assottigliarsi anche perché tende a ridursi la massa muscolare.

Disturbi gastrointestinali lievi

Disturbi gastrointestinali lievi © Fornito da PRS s.r.l. Disturbi gastrointestinali lievi

L'assunzione di cortisone può causare lievi disturbi gastrointestinali, come dispepsia (difficoltà digestiva) e mal di stomaco.

Effetti sulla pelle

Effetti sulla pelle © Fornito da PRS s.r.l. Effetti sulla pelle

Nei giovani qualche volta l’uso del cortisone può peggiorare l’acne, mentre negli anziani in genere rende la pelle più sottile. Mentre si è in terapia cortisonica è meglio ridurre l’esposizione al sole.

Disturbi del sonno

Aumento di peso  © Fornito da PRS s.r.l. Aumento di peso 

Può esserci un po' di insonnia.

Mal di testa

Mal di testa © Fornito da PRS s.r.l. Mal di testa

Capogiri o sensazione di avere la testa leggera, mal di testa.

Sudorazione

Sudorazione © Fornito da PRS s.r.l. Sudorazione

Il cortisone può causare un aumento della sudorazione.

Effetti sull'umore

Effetti sull'umore © Fornito da PRS s.r.l. Effetti sull'umore

I cortisonici possono avere degli effetti sull'umore e causare nervosismi.

Effetti collaterali non comuni

Effetti collaterali non comuni © Fornito da PRS s.r.l. Effetti collaterali non comuni

In caso di orticaria e altri sfoghi cutanei, prurito, difficoltà a respirare, oppressione o dolore al petto, bocca, labbra o lingua gonfi, feci nerealterazioni del ciclo mestruale, aumento della pressione nell'occhio, febbre, brividi o mal di gola, dolore a ossa o articolazioni, dolore o debolezza muscolare, convulsioninausea o vomito grave e persistente (anche somigliante a caffè), piedi o gambe gonfie oppure problemi di vista, consultare un medico.

ALTRO SU MSN: 

Anziani e farmaci, la parola agli esperti (Mediaset)

Riproduci nuovamente video


Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da OK Salute

image beaconimage beaconimage beacon