Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Scoperto legame tra tumori e disturbi dentali

Logo Il Giornale Salute Il Giornale Salute 13/08/2017 Paolo Grillandi
Scoperto legame tra tumori e disturbi dentali © Thinkstockphotos Scoperto legame tra tumori e disturbi dentali

Stando a quanto emerso da una ricerca di un team di scienziati dell'americana State University di New York vi sarebbe un rapporto tra infezioni croniche ai denti e diverse tipologie di cancro. Alla scoperta senzazionale, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Cancer Epidemiology Biomarks & Prevention, si è giunti analizzando i dati relativi a più di 65 mila soggetti monitorati per una quindicina d'anni. 

I ricercatori, coordinati dall'epidemiologa Jean Wactawski-Wende, hanno esaminato le informazioni raccolte da un vasto studio sulla salute femminile - il Women's Health Initiative Observational Study - basato su questionari compilati fra il 1999 e il 2003. Tutte le partecipanti sono state tenute sotto controllo sino al 2013 e, durante l'intero arco temporale, sono stati registrati più di 7 mila casi di cancro: in particolare si tratta di tumori all'esofago, alla bocca, ai polmoni, alla cistifellea e al seno nelle donne che soffrono di malattia periodontale, un'infezione cronica del cavo orale; costoro, stando alle statistiche emerse, avrebbero il 14per cento in più - rispetto alle donne che non soffrono di problemi ai denti - di sviluppare un tumore. 

Secondo i ricercatori, una possibile spiegazione del collegamento tra patologie dentali e cancro risiderebbe nel fatto che i batteri del cavo orale, che provocano disturbi ai denti e alle gengive, riescono a migrare in altri organi - grazie alla saliva e alla circolazione sanguigna - e a colonizzare alcune aree dell'organismo, producendo effetti negativi: possono sviluppare infiammazioni, tenere frenato il sistema immunitario e creare condizioni che fanno aumentare il rischio di ammalarsi di tumore. L'esempio più evidente di ciò sarebbe fornito dal cancro dell'esofago, un organo che si trova vicino alla bocca ed è pertanto facilmente raggiungibile da microrganismi ed altri agenti patogeni, i quali possono infettarne la mucosa e contribuire a uno stato d'infiammazione cronica che favorisce lo sviluppo del cancro.

ALTRO SU MSN:

Tumore al seno, la professoressa illustra l'ultima scoperta (Repubblica Tv)

Riproduci nuovamente video

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Giornale Salute

image beaconimage beaconimage beacon