Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Spossatezza per il caldo? Segui questi consigli

Logo OK Salute OK Salute 5 giorni fa
© non disponibile

Debolezza, mancanza di forze, svogliatezza, anche un po' di malumore. Quando le temperature si alzano, il caldo assale senza pietà togliendo gran parte delle energie. Così svolgere la routine quotidiana, dal lavoro alle incombenza casalinghe, diventa ancora più difficile, così come trovare la voglia di uscire, organizzare, fare. Chiudersi in casa con l'aria condizionata (chi ce l'ha) o evitare ogni impegno non è necessario: il consiglio è modificare leggermente le proprie abitudini per fare muro e contrastare in modo efficace il caldo.

VIDEO: I pericoli del caldo per gli animali (RaiPlay)

Riproduci nuovamente video

Una doccia a inizio giornata

Non troppo calda, che aumenta la vasodilatazione, e non troppo fredda, che provoca uno sbalzo di temperatura eccessivo. La doccia la mattina in estate fa fatta tiepida. Per ottimizzare i benefici applicate sulla pelle umida degli oli essenziali - ad esempio alla menta, all'eucalipto o all'aloe - e prendetevi cinque minuti per un massaggio.

Bevi tanta acqua

I nutrizionisti consigliano 2 litri per le donne e 2 litri e mezzo per gli uomini. In estate e nelle giornate molto calde si può anche aumentare la dosa, ricordandosi di assumere liquidi anche attraverso tanta frutta e verdura. Se vuoi integrare un po' di sali minerali, ad esempio potassio e magnesio utili quando ci si sente stanchi, oggi esistono in commercio acque rinforzate di questi nutrienti. Altrimenti, la solita bottiglia d'acqua va benissimo.

No al fai-da-te sugli integratori

Chiedi al tuo medico: lui capirà se hai davvero bisogno di reintegrare alcuni nutrienti attraverso degli integratori alimentari. Spesso questi prodotti - che si trovano anche al supermercato, non solo in farmacia - sono presi con spensieratezza e superficialità. Non fanno male, ma se assunti senza motivo e senza un criterio possono essere inutili e uno spreco di soldi.

Attività fisica? Se te la senti, meglio la mattina

Quando ci si sente stanchi in estate spesso si decide di abbandonare il movimento e l'attività fisica. In realtà un po' di allenamento - adeguato a condizioni fisiche e orari - contrasta la stanchezza e soprattutto fa stare meglio in generale. Al contrario, un'attività fisica eccessiva può aumentare la stanchezza ed essere quindi controproducente. Valutare bene anche il momento in cui si fa sport: l'ideale sarebbe nelle prime ore del mattino (in teoria si è meno stanchi e si trae maggiore beneficio dall’attività sportiva, con un aiuto importante nella gestione della stanchezza della giornata). Alla sera in questo periodo non è il massimo perché potrebbero esserci ripercussioni sul sonno. Sport in estate: 6 consigli per allenarsi nel modo giusto

Ore di sonno

Il numero di ore di sonno necessarie varia da persona a persona, in genere è tra le 6 e le 8 ore. Rispettare i propri ritmi e non impegnarsi in attività serali che ostacolino il sonno. Ad esempio fare attività fisica troppo intensa, preparare cene pesanti, fumare molto, esagerare con gli alcolici, andare a letto subito dopo aver mangiato.


Cosa portare in tavola

Le diete restrittive possono causare livelli bassi di ferro, una scarsa idratazione. Al contrario, il consumo eccessivo di alimenti grassi, come fritti o piatti troppo elaborati, possono influire sulla stanchezza e sul rendimento giornaliero. È bene preferire le proteine magre (pesce, carni bianche), carboidrati integrali, legumi, frutta e verdura di stagione. Non saltare la colazione e distribuire l’apporto calorico nel corso della giornata. In estate “mangia” l’acqua con i cibi più idratanti

Acqua termale

L’acqua termale è fonte di benessere per la nostra pelle. Nelle giornate più calde per abbassare la temperatura corporea utilizziamola vaporizzandola su viso e corpo creando un effetto rinfrescante e piacevole. I suoi principi attivi, cioè i minerali e gli oligoelementi, vengono assorbiti dall’epidermide ed esercitano un’azione altamente idratante, lenitiva (specialmente sulla cute sensibile) e riparatrice, che è fondamentale nella strategia di prevenzione dell’inaridimento e dell’invecchiamento cutaneo.

Come ti vesti?

Non solo tessuti leggeri e naturali, ma anche colori chiari. Meglio optare per materiali traspiranti, come il lino e il cotone. Da evitare tessuti sintetici, pesanti e che non consentono la traspirazione cutanea, aumentando la sudorazione.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da OK Salute

image beaconimage beaconimage beacon