Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Alimenti ultra-processati: i bambini e gli adolescenti ne consumano due terzi delle calorie giornaliere

Logo COVER Media Italia COVER Media Italia 13/10/2021
© Fornito da COVER Media Italia

Secondo una nuova ricerca, gli alimenti ultra-elaborati rappresentano ora i due terzi dell'apporto calorico di bambini e adolescenti durante l’arco della giornata.

Gli esperti della Tufts University in Massachusetts hanno elaborato due decenni di dati, fino al 2018, scoprendo così che la quantità di calorie consumate dai giovani provenienti da alimenti ultra-elaborati è passata dal 61 per cento al 67 per cento.

Gli alimenti ultralavorati sono prodotti pronti da mangiare o da riscaldare spesso ricchi di zuccheri aggiunti, sale o esaltatori di sapidità.

Se consumati in eccesso, questi alimenti sono spesso collegati a condizioni mediche come cancro, diabete e obesità.

I ricercatori hanno studiato l'assunzione alimentare di questi cibi analizzando 33.795 giovani in tutta l'America.

Il più grande picco di calorie è venuto dal cibo da asporto, hamburger surgelati e pizza, passato dal 2% all'11% dell'apporto calorico. Il consumo di dolci e dessert confezionati è passato dal 10,6 per cento al 12,9 per cento.

Tuttavia, le calorie delle bevande zuccherate sono diminuite di oltre la metà - fino al 5,3% delle calorie complessive - a seguito di una campagna di alto profilo per ridurre il consumo di bevande zuccherate.

L'autore senior dello studio, Mr. Fang Fang Zhang, epidemiologo nutrizionista presso la Friedman School of Nutrition Science & Policy della Tufts University, ha affermato che questo tipo di impegno deve essere trasferito anche per ridurre l’ingestione di torte, biscotti e brownies consumati.

«Alcune farine integrali e latticini sono ultra-elaborati, ma comunque sono più sani di altri alimenti ultra-elaborati. La lavorazione può mantenere il cibo fresco più a lungo, consente la fortificazione e l'arricchimento degli alimenti e migliora la comodità del consumatore», ha affermato Zhang.

«Tuttavia molti cibi ultra-elaborati sono meno salutari, con più zucchero e sale e meno fibre, rispetto agli alimenti non trasformati o minimamente trasformati, e l'aumento del loro consumo da parte di bambini e adolescenti è preoccupante».

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da COVER Media Italia

image beaconimage beaconimage beacon