Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Ultime notizie dal mondo dello sport

Crisi nera per Suarez in Champions: fuori casa non segna dal 2015

Logo Goal.com Goal.com 19/02/2019 Redazione Goal Italia
© GETTY IMAGES Se da tre stagioni il Barcellona viene eliminato ai quarti di finale di Champions League ci sarà un motivo. In realtà più di uno, considerato che quando affronta squadre opposte alla sua (vedi Atletico Madrid e Juventus) o con niente da perdere (Roma), non riesce a divertire e divertirsi. Causa o effetto, anche la crisi di Luis Suarez.

Tra i più prolifici attaccanti del decennio, tanto da aver segnato 250 reti tra Liverpool e Barcellona, Suarez è in realtà sempre stato più uomo da campionato che da coppa, dato sempre più calante dopo due prime annate con i blaugrana roboanti anche in Champions League, tanto da portare a casa la Champions ai danni della Juventus.

Dopo il successo in finale contro Madama, in cui Suarez mise la sua firma nel 3-1 finale, l'attaccante classe 1987 si è spento, vivendo una crisi infinita che il solo Messi non è riuscito a soppiantare. Se l'argentino gira tutto ok, ma al suo fianco deve segnare anche qualcun altro, sopratutto contro big che non fanno della spettacolarità la propria arma principale.

E così dal 2015, Suarez non ha più segnato fuori casa in Champions League. L'ultimo goal lontano dal Camp Nou nella fase ad eliminazione diretta è proprio quello contro la Juventus in finale, anche se qualche mese dopo l'ex Liverpool aveva siglato una rete alla Roma nella fase a gironi. Poi, più nulla.

Se il dato esterno è pari a zero, quello al Camp Nou rasenta l'assurdo. Due goal in ventidue presenze di Champions per Suarez nell'ultimo triennio. E non si parla sicuramente di un giovane al debutto europeo o di un subentrante con pochi minuti a disposizione, ma di qualcuno con continui 90 minuti davanti e un'esperienza da mille e una notte.

Ora, dopo una pausa di diverse settimane, torna la fase ad eliminazione diretta della Champions. Negli ottavi, contro il Barcellona, c'è il Lione. A Lione. Con Suarez titolare. Deve essere la sua gara, per spazzare via un quadriennio forse passato in silenzio, ma in realtà veramente deludente per il 31enne bomber.

Rispetto al dominio blanchista del Real Madrid di Cristiano Ronaldo, la stagione 2018/2019 di Champions non ha minimamente una favorita per il titolo finale. Ecco perchè chi si spingerà leggermente oltre, potrà conquistare il trofeo. Chi avrà tutti gli uomini al massimo delle proprie possibilità. Come Suarez, sì in crisi nera. Sì, in caso di rinascita, cavallo di razza per far cadere Troia e il resto delle città europee.

ALTRO SU MSN:

I campioni per PES 2019 (Mediaset)

Riproduci nuovamente video

Scegli tu!
Scegli tu!

Altri articoli da Goal.com

image beaconimage beaconimage beacon