Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Ultime notizie dal mondo dello sport

Ronaldo e quella maschera di Dybala: assist per la Joya

Logo La Stampa La Stampa 11/02/2019 GIANLUCA ODDENINO

Ha fatto tutto Ronaldo, anche la Dybala-Mask. Nessuno aveva dubbi sul fatto che CR7 sarebbe diventato il centro di gravità permanente della Juve, e i 18 gol (più 8 assist) nelle prime 23 partite di Serie A lo certificano, ma l’esultanza mostrata ieri a Reggio Emilia dopo il 2-0 vale più di mille parole. Anche se siamo a Carnevale, il fuoriclasse portoghese non voleva scherzare quando ha mostrato la maschera del gladiatore e l’ha dedicata a chi l’ha inventata, ma non riesce più a mostrarla. Paulo Dybala era in panchina ad esultare per il 20° gol stagionale di Ronaldo, causa “punizione” inflitta da Allegri dopo la fuga dalla panchina in Juve-Parma per protesta, e sicuramente ha apprezzato il gesto del compagno.

Un omaggio sensibile in un momento così delicato per il numero dieci argentino, a secco di gol da quasi cento giorni e al centro di voci di mercato madrilene, mentre CR7 dà un segnale anche per far capire il clima dello spogliatoio. I giocatori sono vicini alla Joya e lui ha ricambiato nel modo migliore, entrando bene nel finale e avviando l’azione del 3-0 di Emre Can. “Abbiamo fatto bene – approva Blaise Matuidi -: quel gesto però è di Dybala. Anche lui si sente bene, si vede dentro e fuori il campo”. Ronaldo si è limitato a fare i complimenti via Instagram (“Bravi ragazzi: fino alla fine”, scritto in italiano), però ha voluto dare un sostegno sul campo a Dybala dopo averlo “costretto” a cambiare ruolo. Anche così le squadre affrontano e risolvono i problemi.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Stampa

image beaconimage beaconimage beacon