Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Ultime notizie dal mondo dello sport

Chelsea, tre mesi di gol e spettacolo. Così Sarri ha conquistato l'Inghilterra

Logo Repubblica Sport Repubblica Sport 12/10/2018 dal nostro corrispondente ANTONELLO GUERRERA
Maurizio Sarri © Fornito da La Repubblica Maurizio Sarri

LONDRA - Se la Brexit è l'ignoto di un intero Paese, almeno l'Inghilterra ha una certezza assoluta: è pazza di Maurizio Sarri. Gli sono bastati tre mesi - quanti ne aveva chiesti al momento della firma a chi gli domandava quanto tempo servisse per la metamorfosi - per prendersi il Chelsea e farlo diventare una sua creatura. L'allenatore italiano del Chelsea ha incantato tutti con il suo gioco che oramai ha già un nome degno dell'Oxford dictionary, il "Sarri ball". Ma questo è solo una piccola parte della sua storia oltremanica, cominciata come meglio non poteva. Non a caso, il tabloid Daily Mail ha dedicato all'ex tecnico del Napoli un lungo articolo, denso di ammirazione.

 Premier: Liverpool-City finisce senza gol. Sarri, tris e primo posto

Ma innanzitutto il gioco. Gli oltre trenta passaggi consecutivi per far segnare Morata e compagni gli inglesi non li avevano visti neanche dal catalano Guardiola. Sarri ordina, Jorginho dirige, tutta la squadra si muove all'unisono e soprattutto all'attacco, a differenza del suo rigido e difensivo predecessore Antonio Conte, che l'anno scorso aveva irritato diversi giocatori, da Willian a David Luiz. Sarri invece ha complimenti per tutti: Hazard "migliore al mondo" e infatti il Pinturicchio belga ora sta pensando di dire no al Real Madrid e di restare con il suo adorato allenatore. Marcos Alonso potenzialmente "miglior terzino sinistro al mondo", e così via. Tutti lo seguono, tutti lo ascoltano, tutti vogliono giocare con Sarri, vedi Morata che "finalmente posso sfruttare gli spazi". 

 

Video: Sarri: "In Serie A sul 2-0 le partite finiscono". Inter e Milan lo smentiscono subito. L'ironia social

Sarri ha riammesso il ketchup a tavola vietatissimo da Conte, ha cancellato gli allenamenti militari all'alba per spostarli spesso al pomeriggio e concedere ai calciatori più tempo con le proprie famiglie. Dirige direttamente quasi tutti gli allenamenti e lascia pochissimo al suo secondo. Usa i droni e un piccolo cinema personale per rivedere e analizzare i movimenti.

 

Poi c'è il Sarri uomo. Uno che è arrivato oltremanica con un inglese sorprendente, cosa che qui apprezzano molto. Che, a differenza di Mourinho (dopo due anni vive ancora in albergo) ha trovato casa dopo una settimana in Surrey con sua moglie Marina e il cane Ciro. Fino al mese scorso, era stato nel centro di Londra (partite allo Stamford Bridge escluse) una sola volta. C'era tanto lavoro da fare e sinora sta dando i suoi rigogliosi frutti. L'altissima classifica sorride (con 6 vittorie e due pareggi il Chelsea guida la Premier con Liverpool e Manchester City), i giocatori ridono, gli inglesi sono estasiati. La realtà può diventare amara, ma questo di Sarri è un sogno dolcissimo. Non svegliate gli inglesi, please.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Repubblica Sport

image beaconimage beaconimage beacon