Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Ultime notizie dal mondo dello sport

Con Sarri nasce il Chelsea 'italiano'. Dopo Jorginho via alla trattativa per Higuain e Rugani

Logo Repubblica Sport Repubblica Sport 12/07/2018 di GIULIO CARDONE e CLAUDIO CUCCIATTI

ROMA - Antonio Conte ha ricevuto la comunicazione che era nell'aria da settimane: non sarà più l'allenatore del Chelsea, anche se 11 milioni di euro scivoleranno comunque nel suo conto corrente. A meno di chiamate alle quali non si può dire di no, si prenderà un anno sabbatico. Da qui in poi, spalancati cielo. Il tecnico leccese ha azionato un domino che coinvolge mezza Europa, Juventus in primis.

La prima conseguenza è l'approdo di Maurizio Sarri a Londra. Gli avvocati del Napoli e il procuratore dell'allenatore toscano stanno limando gli ultimi dettagli per il via libera, l'ufficialità è attesa per domani. Nell'accordo c'è un patto di non belligeranza. Fatta eccezione per Jorginho, che vestirà Blues per 65 milioni di euro, il club di Abramovich non tenterà altri giocatori di Ancelotti.

Il Manchester City è su tutte le furie, dato che l'italo-brasiliano era promesso sposo di Guardiola da tempo. Per questo il tecnico catalano potrebbe virare su Pjanic, peraltro sondato prima dello stesso Jorginho. La Juve per il bosniaco spara 100 milioni, a 70 si può chiudere.

Ma torniamo al Chelsea 'italiano', che potrebbe permettere ai bianconeri di coprire a stretto giro quasi quanto speso per il cartellino di Ronaldo.Sarri vuole a Londra Higuain, allenato a Napoli, e il pupillo Rugani che lui stesso ha svezzato a Empoli. Una doppia operazione da 90 milioni di euro, dato che per il Pipita potrebbero bastare 55 milioni - l'argentino è disponibile al trasferimento, ma pretende una buonuscita dalla Juve - mentre il difensore viene valutato 40 (ma l'offerta è di 36).

Gli inglesi, per far fronte a queste spese, hanno deciso di sacrificare Willian: il brasiliano, molto probabilmente, sarà la nuova spalla di Messi al Barcellona. I blaugrana, però, hanno bisogno di ricoprire, impresa non facile, il vuoto lasciato da Iniesta. Per questo l'inserimento per Hazard è più di un'operazione di disturbo nei confronti dei rivali del Real Madrid.

E se Rugani-Higuain dovessero volare in Inghilterra, ecco che i sogni dei tifosi juventini non si fermerebbero, incredibilmente, a CR7. Paul Pogba a Manchester non si trova granché e il suo rapporto con Mourinho non è dei migliori. Mino Raiola è al lavoro per riportare il francese a Torino, ma la valutazione potrebbe lievitare se dovesse vincere il Mondiale. Da Conte a Pogba, dunque, però non è la Juve del 2013. È l'effetto di un mercato stravolto dall'affare Cristiano Ronaldo e infiammato (suo malgrado) da Conte.

 

GIALLO ALISSON, FLORENZI RINNOVA - Il Liverpool sarebbe pronto a offrire 65 milioni alla Roma per Alisson, ma la stampa inglese smentisce e ai giallorossi non sono arrivate offerte concrete. I Reds avrebbero offerto al portiere 5 milioni a stagione. Il Real resta alla finestra, così come Monchi continua a tenere bloccato Areola del Psg come sostituto.

Nel frattempo Florenzi, dopo una fase di stallo, sta per cedere all'offerta di rinnovo di tre milioni più bonus, anche se la richiesta di partenza del difensore era di quattro.

 

SCAMBIO FALCAO-SILVA - Nel caso in cui il Tas confermasse l'esclusione dalle coppe del Milan, con la conseguenza di un mercato a costo zero, rossoneri e Monaco si metterebbero al lavoro per lo scambio di prestiti tra Radamel Falcao e André Silva. La regia è del solito Jorge Mendes..

 

LA FIORENTINA BATTE TRE COLPI - Mentre la squadra è al lavoro nel ritiro di Moena, Corvino si muove alla ricerca di colpi funzionali a prezzi contenuti. Dal Crotone arriva il toscano Ceccherini, difensore pagato tre milioni. Sarri, una volta arrivato al Chelsea, dovrebbe dare l'ok all'arrivo di Pasalic in riva d'Arno. Infine Pjaca: il suo numero alla Juve, il 20, lo ha preso Cancelo, ed è più che un indizio che lascerà Torino. I contatti tra viola e bianconeri ci sono stati, ma bisognerà attendere la fine del Mondiale per intavolare seriamente il discorso.

Il mercato viola, però, potrebbe svoltare grazie ad Ante Rebic. L'attaccante croato, che si sta giocando la finale del Mondiale, ha pretendenti in Inghilterra. Alla Fiorentina spetta il 30 per cento della cifra che incasserà l'Eintracht Francoforte, che lo ha acquistato dai viola lo scorso anno per soli due milioni di euro.

ALTRI AFFARI - Il divorzio tra Lazio e Felipe Anderson è cosa fatta. A favorire la fine del rapporto i 37 milioni messi sul piatto dal West Ham. L'Atalanta ha preso Duvan Zapata dalla Sampdoria, mentre l'Udinese ha ceduto Widmer al Basilea. E mentre l'Inter cerca un terzino (l'obiettivo è Vrsaljko), Eder vola in Cina: guadagnerà 27 milioni di euro lordi in due anni.

L'abbraccio tra Gonzalo Higuain e Maurizio Sarri © Fornito da Fornito da La Repubblica L'abbraccio tra Gonzalo Higuain e Maurizio Sarri
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Repubblica Sport

image beaconimage beaconimage beacon