Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Mondiali di nuoto: Quadarella in finale negli 800, eliminata la staffetta maschile 4x200 sl

Logo La Repubblica La Repubblica 2 giorni fa

Mattinata in chiaroscuro per l'Italia ai Mondiali di nuoto a Budapest. La bella notizia arriva da Simona Quadarella che centra in scioltezza la finale negli 800 stile libero. C'è amarezza, invece, per la staffetta maschile 4×200 stile libero che fallisce il posto in finale per soli 18 centesimi, risultando la prima delle escluse.

Smaltita la delusione dei 1500 stile libero, chiusi al 5° posto, Simona Quadarella è entrata in vasca determinata a difendere il 2° posto iridato nonché il bronzo olimpico negli 800. Quindici vasche spalla a spalla con l'olimpionica americana Lea Smith (8'25″19 - già oro nella 4×200 sl e bronzo nei 400 sl), e poi il relax nell'ultima vasca finale per un 8'27″96 (7° crono) che la colloca comunque tra le contendenti per una medaglie nella finale di venerdì pomeriggio. L'azzurra è nel gruppone che rincorrerà Wonder Woman Ledecky. L'americana corre verso il 18° oro mondiale, piazza una prestazione nuotando 10" di più del suo primato mondiale (8'17″51) che comunque non ammette repliche.

La 4×200 fallisce la finale per soli 18 centesimi


Galleria: Scherma: Europei; Italia medaglia d'oro nel fioretto (Ansa)

La staffetta azzurra è uscita nuotando in 7'10″16. Stefano Ballo (1'47″63), Matteo Ciampi (1'47″27), Gabriele Detti (1'47″89) e Stefano Di Cola (1'47″37) non sono riusciti a confermarsi nel gotha mondiale che li aveva visti quinti alle Olimpiadi di Tokyo e quarti tre anni fa a Gwangju. L'assenza della Russia vice campione e un'Australia campionessa in carica non al massimo e qui dentro con l'ultimo crono (7'09″98), aumentano il rammarico azzurro. Avanti gli Stati Uniti (7'04″39), mentre l'Inghilterra campionessa olimpica in carica col record europeo è sesta in 7'09″76.

Brilla Panziera, 3° miglior tempo nelle batterie dei 200 dorso

Nelle altre batterie hanno conquistato il pass per le semifinali Piero Codia (9°) e Federico Burdisso (13°) nei 100 farfalla, Silvia Di Pietro (9/a) e Elena Di Liddo (15/a) nei 50 farfalla, Margerita Panziera, che ha stabilito il terzo miglior tempo (2'08″64) nei 200 dorso donne, e Lorenzo Zazzeri, 9° nei 50 sl. Nella stessa gara è stato, invece, eliminato, Luca Dotto che ha chiuso solo con il 36° tempo.

Nuoto artistico: Italia seconda nei preliminari dell'highlight

Ottime notizie, invece, arrivano dal nuoto artistico. Nei preliminari dell'highlight, l'esercizio tutto salti e spinte dove le azzurre hanno sorpreso il mondo a Gwangju 2019 conquistando la medaglia d'argento, l'Italia ha ottenuto il secondo miglior punteggio con 91.6667 (27.5 per l'esecuzione, 36.6667 per l'impressione e 27.5 pe le difficoltà). Davanti a loro si è piazzata solo l'Ucraina campione in carica con 94.2333 (28.1, 37.7333 e 28.4) Quest'anno nella squadra azzurra ci sono tre new entry: Iacoacci, Murru e Zunino in sostituzione di Callegari, Deidda e Pezone.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Repubblica

image beaconimage beaconimage beacon