Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Pochettino snobba l'Inter: Spalletti e Conte in pole

Logo Corriere dello Sport Corriere dello Sport 18/05/2017 Redazione

L'allenatore del Tottenham rifiuta la panchina nerazzurra. Restano il tecnico della Roma e quello del Chelsea
© La Presse l casting per la panchina dell’Inter della prossima stagione non è come quello dello scorso novembre quando, per raccogliere l’eredità di De Boer, a Milano si presentarono in tre: Pioli, Zola e Marcelino. Nonostante sul mercato Suning abbia pronti 150 milioni da investire, il club sta faticando a convincere uno dei top coach che ha/aveva in mente. In attesa della risposta di Conte alla faraonica offerta nerazzurra (l’incontro con tra lui e Abramovich è ormai imminente), la famiglia Zhang ha incassato il no (definitivo?) di Simeone e ieri quello di Pochettino. «Nel mio contratto non ci sono clausole rescissorie (è stata tolta esattamente un anno fa, ndr) - ha detto in conferenza stampa - e rimarrò al Tottenham. In questo periodo sento tante voci, ma sono impegnato con questo club e non ci sono ragioni perché io vada via. Sarò qui anche il 3 luglio per iniziare il prossimo precampionato». Una chiusura netta e inequivocabile. Difficile pensare che l’argentino possa cambiare idea.

CHOLO, CONTE E PUEL - Premesso che l’ex ct della Nazionale è sempre il preferito e che l’Inter ha già fatto... l’impossibile per convincerlo (ingaggio da 15 milioni, bonus compresi, a stagione; ampi poteri gestionali; grande facoltà di spesa sul mercato), adesso è Conte a dover scegliere: andare avanti con il Chelsea o tornare in Italia? E poi c’è Simeone che ha assicurato la scorsa settimana che non si muoverà dall’Atletico aggiungendo un «se la società farà tutto quello che abbiamo pianificato insieme». Di cosa si tratta? L’Atletico, che attende una risposta della Fifa sul blocco del mercato, deve convincere Berta a non accettare l’offerta del Psg. Con l’addio del ds italiano, il Cholo potrebbe essere spinto a salutare. Magari per raggiungerlo in Francia o magari per andare a Milano visto che il Mundo Deportivo anche ieri ha parlato di contatti tra lui e Zanetti. Ad Ausilio è stato proposto anche Claude Puel, tecnico francese del Southampton.

Leggi l'articolo completo sull'edizione digitale del Corriere dello Sport-StadioLe ultime notizie sull'Inter

Altro su MSN:
Dal 2004 al 2017: l’oro di Napoli vale 10 volte tanto  

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Corriere dello Sport

image beaconimage beaconimage beacon