Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Cosa vedere in Africa: le destinazioni da non perdere

Logo Viaggiamo Viaggiamo 15/04/2019 Andrea Danneo
Cosa vedere in Africa: le destinazioni da non perdere © Fornito da Nextone Media Limited Cosa vedere in Africa: le destinazioni da non perdere

Riscoprire l’Africa. Da sempre indicata come un paese povero, turbato dalla guerra e dalla fame, in realtà l’Africa ha molto da offrire ai turisti e visitatori. Infatti, in qualità di vera e propria culla della vita, il continente africano dà la possibilità ai turisti di avere un contatto diretto con panorami e scorci naturali mozzafiato, oltre che con una fauna unica al mondo. Ecco quindi una lista delle destinazioni da non perdere per scoprire le bellezze dell’Africa.

Scoprire l’Africa

Alla scoperta del continente africano. Prima di presentare le mete imperdibili dell’Africa, occorre però precisare di tenere sempre d’occhio i notiziari, in modo da non scegliere di viaggiare alla volta di destinazioni che in quel determinato periodo potrebbero non essere adatte per la vacanza che si era immaginata. Ad aprire la lista, ci pensa la Costa del Mozambico, con la sua sabbia bianchissima e il mare cristallino, talmente limpido e azzurro da vederne il fondale. Segue poi il monte Kilimangiaro, in Tanzania. Si tratta di una delle 7 vette più alte al mondo e conta ben 3 vulcani. Con i suoi 5895 metri di altezza sul livello del mare, il Kilimangiaro detiene il titolo di montagna più alta del continente.

Ai piedi del monte si trova il parco nazionale del Kilimangiaro, diventato patrimonio dell’Unesco nel 1987. A completare il podio ci pensa il deserto del Namib, in Namibia. I visitatori che si troveranno a mettere piede in questo luogo si renderanno subito conto di non trovarsi in un deserto qualsiasi. Infatti, il territorio vanta laghi salati, dune spettacolari e alberi. Se poi non si è ancora convinti delle potenzialità di questo deserto, allora bisognerà soffermarsi sulla famigerata palude morta, all’interno del parco nazionale del Namib. Questa palude è caratterizzata da una grossa depressione, in cui si alternano dune rosse a spazi di sabbia bianca, creando forme e figure davvero suggestive.

Altre destinazioni da non perdere

Completato il podio, non si pensi che il continente africano abbia giocato tutte le sue carte, anzi. Infatti, per gli amanti della potenza dirompente della natura, l’Africa ha in serbo uno spettacolo davvero speciale: le cascate Vittoria. Con un salto di circa 130 metri, largo un chilometro e mezzo con una portata di oltre 2 milioni di litri d’acqua al secondo, queste cascate sono entrate di diritto nella lista dei beni facenti parte del patrimonio dell’Umanità. Quando le scoprì, l’esploratore David Livingstone rimase così affascinato da dare loro il nome della regina Vittoria d’Inghilterra.

Un’altra meta da non perdere è il Maasai Mara, in Kenya. Si tratta di una riserva rinomata per essere luogo di grandi migrazioni da parte di numerose specie di animali. Uno spettacolo che si ripete ogni anno, da parte di numerosi branchi di erbivori, tra cui anche zebre e antilopi, che da qui partono verso il territorio della Tanzania.

Questa funzionalità non è supportata dalla versione del browser in uso. Ti consigliamo di installare la versione più recente di Internet Explorer per usare la funzionalità.
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Viaggiamo

image beaconimage beaconimage beacon