Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Dall'Asia al Sud America, ecco le nuove cucine top del mondo. Per un viaggio nel gusto

Logo Touring Club Italiano Touring Club Italiano 03/01/2017 Luca Bonora

Il turismo enogastronomico è in crescita anche a livello internazionale, e gli italiani si dimostrano sempre più curiosi verso la cucina degli altri Paesi. Il sito Cartorange.com, specialista in viaggi personalizzati ed esperienziali, ha selezionato alcune mete di tendenza per il 2017, che spaziano dall'alta cucina allo street food. Vediamole insieme

Cuba: sapori autentici

Cuba sta vivendo un periodo di grandi novità, e il cambiamento passa anche nel settore gastronomico: gli esperti indicano quello che potrebbe essere in futuro il primo ristorante stellato di Cuba: il Paladar Los Mercaderes all’Avana, che combina proposte di livello internazionale con i sapori tipici della comida criolla, la cucina creola». Come tutti i Paesi che hanno una antica tradizione culinaria, la cucina migliore è quella casalinga: per questo il consiglio è di soggiornare in una casa particular, un alloggio a conduzione familiare, simile ai nostri bed and breakfast.

Madeira, l’isola stellata

L’arcipelago di Madeira è un lembo di Portogallo in pieno oceano Atlantico che offre clima mite tutto l’anno, panorami di eccezionale bellezza e sorprendenti esperienze gastronomiche. Il capoluogo Funchal può vantare numerosi ristoranti segnalati dalla Guida Michelin tra cui Il Gallo d’Oro: due stelle. Se invece si cerca una cucina più tipica e tradizionale, dovete provare le espetadas, spiedini di carne aromatizzati con l’alloro. E ogni pasto si conclude, naturalmente, con una degustazione di vino Madeira.

© TCI

Il Vietnam, la “Francia d’Asia”

Meta sconosciuta dal punto di vista culinario, ma chi la visita torna sempre sorpreso ed entusiasta: si ritrovano echi delle cucine di tutta l’Asia e c’è l’influenza francese alla quale si ispirano ristoranti stellati come La Maison 1888, a Danang, meta gastronomica numero uno del Paese secondo la BBC». Ma un viaggio in Vietnam è anche e soprattutto un viaggio nei mercati, nei villaggi, nei ristorantini locali. Da non perdere la Bia Hoi, la birra vietnamita.

 Il Perú, tempio della fusion

Lo chef pluristellato Ferran Adrià ha indicato il Perù come la nuova frontiera della gastronomia e sul Paese sudamericano, da qualche anno, sono puntate le attenzioni dei gourmet di tutto il mondo. Tra ceviche e piatti a base di quinoa, la cucina peruviana è gustosa, sana, sorprendente. E da sempre è un mix di tradizioni diversissime» Negli ultimi anni gli chef peruviani sono arrivati ai vertici della cucina mondiale: il ristorante Central di Lima è al 4° posto della classifica World’s Best Restaurant 2016, il Maido, sempre a Lima, è 13º. Da provare anche il Huaca Pucllana a Miraflores, all’interno del più importante sito archeologico di Lima. 

Questa funzionalità non è supportata dalla versione del browser in uso. Ti consigliamo di installare la versione più recente di Internet Explorer per usare la funzionalità.
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Touring Club Italiano

image beaconimage beaconimage beacon