Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Madrid, 6 curiosità che forse non tutti conoscono

Logo Turismo.it Turismo.it 10/12/2018 F. G.
Madrid © iStockphoto Madrid

Il simbolo cittadino

Il simbolo ufficiale di Madrid è un orso in piedi sulle zampe posteriori che si ciba di bacche dell’albero di madroño. Si tratta di  una metafora della crescita di Madrid e rappresenta l’importanza del legno per la costruzione di un paese.

Un parco insolito

Il Cerro del tío pío è celebre anche per le sue sette collinette arrotondate che ricordano la forma dei seni femminili. Ci si arriva comodamente in metro scendendo alla fermata Buenos Aires ed è considerato uno dei migliori punti panoramici della città. Ognuno dei suoi promontori offre infatti una vista mozzafiato sempre diversa dei luoghi più emblematici.

Un bar diverso

E’ una libreria- caffetteria dedicata ai viaggi. Si chiama La Ciudad Invisible, come l'opera di Italo Calvino. E’ un luogo pensato proprio per chi ama esplorare il mondo, dove guide turistiche e libri di viaggio sono a disposizione per l'acquisto e il prestito in un ambiente decorato ad-hoc.

Leggi anche: Madrid, la Capitale europea del calcio

Caffè al Giardino Segreto

Altro luogo da non perdere dove rilassarsi sorseggiando caffè è El Jardin Secreto, che invita a sentirsi come nella casa di zucchero di Hansel e Gretel o nel magico mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie. Tra biscotti a forma di orsetto, dolci artigianali, le decorazioni sempre nuove e l’atmosfera onirica il posto è gettonatissimo. 

La storia delle Tapas

Le tapas, le preparazioni alimentari tipiche della cucina spagnola che vengono preparate sia salate che anche dolci e consumate come aperitivi o antipasti, hanno una storia particolare risalente al XIII Secolo. Leggenda narra che i conducenti di diligenza si fermavano nelle taverne per prendersi una pausa con un bicchiere di vino al termine di ogni lunga e spesso pericolosa tappa del loro viaggio. Dopo molte fermate del genere, erano così ubriachi da costituire un pericolo per i viaggiatori. Port questo il governo si vide costretto a promulgare una legge che li obbligava a mangiare qualcosa con il vino. Questo spuntino era costituito proprio da un pezzo di pane e prosciutto che, evolvendosi con il passare del tempo, sono diventate la tradizione gustosa che viene consumata ancora oggi. Le varietà fra cui scegliere sono infinite, ma due delle tapas più popolari sono i boquerones en vinagre (acciughe marinate) e l’empanada (pasta frolla farcita con tonno e pomodoro).

La Walk of Fame spagnola

In Calle Martín de los Heros é stata ricreata una versione tutta iberica dell'Hollywood Boulevard di Los Angeles. Si passeggia quindi tra le stelle che omaggiano i protagonisti del cinema spagnolo, come Pénelope Cruz, Javier Bardem, Almodóvar, Carlos Saura e Luis Buñuel.

Questa funzionalità non è supportata dalla versione del browser in uso. Ti consigliamo di installare la versione più recente di Internet Explorer per usare la funzionalità.
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Turismo.it

image beaconimage beaconimage beacon