Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Milano: Hero Bricks, in mostra i capolavori di mattoncini

Logo Tgcom24 Tgcom24 5 giorni fa Redazione Tgcom24
Milano: Hero Bricks, in mostra i capolavori di mattoncini © Ufficio stampa Milano: Hero Bricks, in mostra i capolavori di mattoncini

Il Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata WoW Spazio Fumetto di Milano ospita una mostra dedicata a tutti gli appassionati di costruzioni: “Hero Bricks, fumetti, cinema e TV” raccoglie oltre cinquanta opere tra diorama e pezzi unici, interamente realizzati in mattoncini Lego®, che omaggiano autentici miti del fumetto, del cinema e della TV, da Batman a Ritorno al Futuro, dagli eroi Marvel ai Ghostbusters, fino Tex e Star Wars. La mostra è aperta da sabato 18 gennaio a domenica 15 marzo presso la sede del museo, in Viale Campania 12. 

I mattoncini Lego sono stati inventati alla fine degli anni Quaranta e sono diventati rapidamente un fenomeno mondiale, un gioco capace di coinvolgere e affascinare persone di ogni età. Oltre ai set tradizionali in vendita nei negozi, esiste un vero universo parallelo che genera un’infinità di creazioni originali realizzate dagli appassionati, che utilizzano i mattoncini secondo il proprio estro, per creare veicoli, personaggi e ambientazioni ispirati al mondo del cinema, del fumetto e dell’immaginario. La mostra Hero Bricks raccoglie una cinquantina di creazioni in mattoncini che celebrano grandi personaggi del fumetto, del cinema e della TV, tra cui Batman, i protagonisti di “Ritorno al Futuro”, gli eroi Marvel, Tex e i personaggi di Star Wars. A disposizione dei visitatori ci sono anche approfondimenti che aiutano a scoprire tante curiosità sulle opere che hanno ispirato le costruzioni e aiutano a immergersi nella storia di ogni personaggio, di ogni serie tv e di ogni film.

La storia dei mitici mattoncini colorati inizia nel 1932, nel villaggio danese di Billund, dove il falegname Ole Kirk Kristiansen avvia una società di produzione di scale a pioli, tavoli da stiro e giocattoli di legno. Nel 1934 l’azienda prende il nome di LEGO, contrazione delle parole danesi “leg godt” che significa “gioca bene”. Nel 1942 un incendio rade al suolo la fabbrica, ma la famiglia Kristiansen non si lascia abbattere dalla disgrazia e diversifica l’attività, dedicandosi alla costruzione di giocattoli in plastica: nel 1949 nascono così i celebri mattoncini, anche se con un sistema di incastro differente e negli anni Cinquanta viene avviata la distribuzione fuori dalla Danimarca.  

La mostra riunisce per la prima volta decine di queste creazioni, che a volte migliorano i kit “ufficiali” in vendita nei negozi, o che creano qualcosa di completamente nuovo. Non c’è saga cinematografica, videogioco, serie tv o fumetto che non abbia ispirato qualche creazione in mattoncini prodotti LEGO®. Il percorso espositivo si apre con una sezione dedicata alla storia di LEGO in quanto azienda, nella quale sono esposti set d’epoca che raccontano l’evoluzione dei prodotti dalle prime scatole ai giorni nostri. Il percorso principale si compone di una serie di “isole” a tema, ognuna dedicata a una saga cinematografica o fumettistica, o a un tema specifico. 

Tra le creazioni esposte è presente una spettacolare selezione dei più celebri personaggi dell’animazione giapponese, con un focus particolare sui mitici robottoni come i Transformers o Gundam. Dalla fantasia dell’animatore Hayao Miyazaki arriva l’isola volante di Laputa in formato Carillion e il dolcissimo Totoro dell’omonimo film, mentre dal mondo di Capitan Harlock è presente l’astronave Arcadia .

Un’area è dedicata ai veicoli delle serie tv degli anni Ottanta, tra cui Hazzard, Supercar e l’A-Team. Ci sono poi gli spazi dedicati ai mondi Marvel (con l’astronave Milano dei Guardiani della Galassia) e DC Comics (con diversi modelli della Batmobile, da quella del telefilm con Adam West degli anni Sessanta al carrarmato che si vede nei film diretti da Christopher Nolan, passando per l’iconica versione del film “Batman” di Tim Burton). Un altro filone importante è rappresentato dai classici del cinema tra cui “Ritorno al Futuro”, “Terminator” e “Ghostbusters”, “Indiana Jones”, “Alien”, “Jurassic Park”, “Pirati dei Caraibi” e “Il Signore degli Anelli”. Non manca neppure un  Terminator, il mitico robot interpretato al cinema da Arnold Schwarzenegger, alto ben 180 cm, la spettacolare DeLorean di “Ritorno al Futuro” in versione UCS (Ultimate Collector Series) lunga 36 cm e tre mini-diorami ispirati ai tre film della saga, l’automobile Ecto-1 dei Ghostbusters e il loro quartier generale all’interno di una caserma dei pompieri.

Ci sono anche tante opere dedicate a Star Trek, tra cui una serie di scene e di veicoli tratti dalla celebre saga, mentre Star Wars è rappresentato da set spettacolari come l’incrociatore imperiale, un diorama che riproduce la scena dell’attacco alla Morte Nera, dal finale del primo film uscito della saga nel 1977, l’astronave Ghost della serie animata Star Wars Rebels, l’U-Wing dei Ribelli e un diorama del pianeta natale della famiglia Skywalker, Tatooine. Sempre in ambito fantascientifico, da non perdere è il monolite nero di “2001 Odissea nello spazio” alto oltre 1 metro e il computer HAL 9000. Dal mondo del fumetto sono presenti dei set a t ema western dedicati a Tex Willer e i modelli delle auto del pilota belga Michel Vaillant.

Chiude la mostra una sezione che racconta come nascono questi eccezionali modelli, per avvicinare nuovi costruttori a questo fantastico mondo. Immagini e video introdurranno l’utilizzo dei software LDD (LEGO Digital Designer) e Stud.io, utilizzati dagli appassionati per progettare i loro capolavori. Completano il percorso divertenti mosaici e una ricca selezione di “BrickHeadz” e “CubeDude”, divertenti creazioni che trasformano i personaggi più famosi dell’immaginario in simpatici testoni o in visi squadrati.

La mostra è realizzata in collaborazione con diversi RLUG (Recognized LEGO® User Group) e comunità di appassionati di mattoncini che si riuniscono periodicamente e costruiscono insieme partecipando anche a manifestazioni ed eventi: BrianzaLUG, AFDL, Western Italia, Orange Team LUG, SILUG, Passion Bricks e Piemonte Bricks LUG. Nel corso della mostra saranno realizzati numerosi incontri, conferenze e attività sui LEGO® e attività didattiche.

Informazioni: www.museowow.it 

Questa funzionalità non è supportata dalla versione del browser in uso. Ti consigliamo di installare la versione più recente di Internet Explorer per usare la funzionalità.
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da TGCOM24

image beaconimage beaconimage beacon