Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Francia, l'opinione del sindacato sull'ondata di scioperi che paralizza il paese

Gli scioperi procedono a oltranza e i sindacati promettono di andare avanti per tutta l'estate, mentre il settore turistico già lamenta una perdita di 100 milioni di euro per ogni giorno di paralisi dei trasporti. In ballo, oltre ai 120mila posti di lavoro nel settore pubblico che Macron intende tagliare , ci sono tutta una serie di diritti acquisiti 8e di privilegi estendibili ai famigliari) che il Presidente francese vuole eliminare dal contratto dei ferrovieri: garanzia di un impiego a vita, delle 35 ore settimanali, dei biglietti gratis per sé e famiglia, visite mediche gratis, 22 domeniche libere e massimo una notte fuori le varie gratifiche e la tredicesima. ¨ Per capirne qualcosa di più abbiamo intervistato Philippe Martinez, segretario generale della Confédération générale du travai l, la più grande delle confederazioni sindacali francesi. "Abbiamo consegnato al Premier francese un progetto chiamato "Fare insieme" - ha spiegato Martinez - che mira a mantenere la SNCF come azienda di servizio pubblico. Abbiamo proposto misure cme 'abbassamento del prezzo dei biglietti e il miglioramento dell'orario dei treni. ma il governo non ascolterà ed è per questo che lo staff è in sciopero. L'onorevole Macron, come molti cittadini ormai sanno, ha una visione del mondo che implica più liberismo e più individualismo. Noi invece ci stiamo chiedendo "il mondo è un buon posto? La povertà nel mondo è in diminuzione o sta crescendo? Lo vediamo in Francia e altrove: non è forse vero che il precariato e il lavoro temporaneo sono in aumento? E queste riforme, più progrediscono, più continuiamo a dare a chi ha già molto e a togliere a coloro che invece i che non hanno niente: "non condividere nulla tra di voi"
image beaconimage beaconimage beacon