Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Grecia: attacco razzista contro i rifugiati

Un gruppo di 90 rifugiati è stato attaccato da residenti che manifestavano contro il loro arrivo a Vilia , località dell'Attica non lontana da Atene. I rifugiati, soprattutto provenienti da Siria ed Iraq , poche ore dopo il loro arrivo hanno visto una folla riunirsi fuori dall'hotel che li ospitava, tra cui anche il primo cittadino , Questi video amatoriali ci mostrano il lancio di pietre e l'assalto ad alcune camere. " Alcune persone ci hanno attaccato, sono venute dentro e hanno rotto porte e finestre, h anno picchiato un anziano e i suoi due figli ", testimonia questo ragazzo. " I rifugiati sono spaventati, non sanno davvero cosa pensare: la maggior parte non vuole lasciare l'hotel, le donne non vanno nemmeno al supermercato, non possiamo vivere così, non siamo in prigione ". Questo residente possiede un bar ed era tra i manifestanti. " Abbiamo iniziato la nostra riunione pacificamente - dice - non siamo terroristi, volevamo sapere chi erano, da dove venivano: eravamo circa 70 persone, ma all'improvviso dieci di noi hanno perso la calma e hanno attaccato i rifugiati, è stato davvero stupido , abbiamo perso il controllo della situazione ". Apostolos Staikos, Euronews: " Questa non è la prima volta che le comunità locali reagiscono alla presenza dei rifugiati, ma in questo caso stiamo parlando di un attacco violento : abbiamo ripetutamente cercato di contattare il Sindaco, che non ha mai risposto alle nostre chiamate ".
image beaconimage beaconimage beacon