La riforma del lavoro è legge, testo approvato alla Camera

Dopo le quattro fiducie incassate dal governo e l'esame degli ordini del giorno, l'Aula della Camera ha detto sì alla riforma del mercato del lavoro che ora è legge. Tra le novità principali del testo ci sono misure per accrescere la flessibilità in entrata e in uscita, un nuovo sistema di ammortizzatori sociali, tutele durante il rapporto di lavoro, oltre a un pacchetto di norme di varia natura come gli interventi per i lavoratori anziani o disabili.L'iter burrascoso della riforma è stato segnato dalle proteste anche nel suo atto finale, dopo una dichiarazione del ministro Elsa Fornero al Wall Street Journal: "Il lavoro non è un diritto - ha detto Fornero - va guadagnato, anche con il sacrificio". Il ministro poi è stata costretta a precisare che il diritto al lavoro non è in discussione perchè riconosciuto dalla Costituzione. Ma tanto è bastato a surriscaldare ulteriormente il clima. A Roma ci sono stati momenti di tensione davanti alla Camera, dove la Cgil ha organizzato un presidio di protesta

Video di oggi