Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

La vita disumana della "pista" di Borgo Mezzanone - 19/07/2019

Unomattina Estate-Torniamo a parlare della baraccopoli di Borgo Mezzanone perché la procura di Foggia sta tentando di ripristinare la legalità in un luogo preda del caporalato e dello sfruttamento, non soltanto con un'azione repressiva ma incentivando anche una cultura del cambiamento. In questa baraccopoli, la cosiddetta "pista", migliaia di migranti vivono in condizioni disumane, come ci racconta Micaela Palmieri in questo servizio.
image beaconimage beaconimage beacon