Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.
SUCCESSIVO
7 trucchi di Google per volare a prezzi convenienti

Omar, il migrante senzatetto che a Bari tiene pulita piazza Umberto: "Mi piace la bellezza"

Cappotto nero lungo, impeccabile. Camicia a quadri e scarpe lucide, eleganti. Sulle mani i guantoni per pulire le aiuole, regalati dagli operai della Multiservizi. "A me piace la bellezza, e che tutto sia in ordine", spiega nel suo inglese misto a italiano Omar Zacaria. Venticinque anni, nato in Darfur e da quattro mesi in Italia, dopo una parentesi di otto in Germania. "Ora sono qui perché in attesa dei documenti, visto che in Italia sono sbarcato e da questo paese devo ottenere il permesso di soggiorno". Da quando è arrivato a Bari, la sua vita è divisa tra piazza Umberto e il dormitorio. "Visto che qui ci vivo – racconta il ragazzo – mi viene naturale tenere in ordine e pulire il giardino, come fossi nel mio Paese. Mi dispiace vedere nelle aiuole le cartacce, perché questa è una strada importante, vicina alla stazione, e ci passano tanti autobus". L’impegno spontaneo di Omar Zacaria ha suscitato le simpatie dei passanti e degli operai della Multiservizi, che hanno in carico la manutenzione del verde di piazza Umberto. "Mi hanno detto di stare attento ai rifiuti pericolosi, come le siringhe, e mi hanno regalato i guanti", sorride Omar (di Silvia Dipinto)

PLAYLIST

Altri video da RepubblicaTV

Video di oggi

image beaconimage beaconimage beacon