Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Roma, 25enne ucciso con una fucilata. Il movente? 60 euro - 14/05/2018

Sarebbe stato ucciso per poche decine di euro Alberto Delfini, il 25enne romano morto con un colpo di fucile alla gola nella notte tra sabato e domenica nelle campagne di Castel Madama, Roma. Per l'omicidio è stato fermato dai carabinieri il suocero del ragazzo, Domenico Nardoni, padre della compagna con cui 40 giorni fa la vittima aveva avuto un bambino. Nardoni avrebbe in un primo momento cercato di crearsi un alibi, facendo credere che si fosse trattato di un incidente, poi interrogato avrebbe confessato, spiegando che alla base della lite scaturita nell'omicidio, ci sarebbe stato un debito di 60 euro. Gli inquirenti stanno analizzando anche i movimenti di altri membri della famiglia, non escludono infatti che anche altre persone possano essere coinvolte.
image beaconimage beaconimage beacon