Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Vigilante ucciso, i genitori di uno dei sedicenni: non ci crediamo, nostro figlio è un ragazzo buono

"Volevamo solo prendere la pistola, non uccidere". Con queste parole, davanti agli inquirenti, si sono giustificati i tre minorenni accusati dell'omicidio di Francesco Della Corte, la guardia giurata aggredita il 3 marzo scorso e morta ieri dopo una lunga agonia. I giovani, due 16enni ed un 17enne, sono tutti incensurati, ora si trovano nel carcere di Nisida. Anna Testa ha parlato con i genitori di uno dei minori. Sentiamo.
image beaconimage beaconimage beacon