Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Cucchi, il pm Musarò: "Quello subito da Stefano è un pestaggio degno di teppisti da stadio"

È durissima la lettura che il pubblico ministero Giovanni Musarò dà del pestaggio subito da Stefano Cucchi nell'ottobre del 2009 e che poi porterà al suo decesso. "Non fu uno schiaffo, ma un pestaggio degno di teppisti da stadio contro una persona, come sostengono loro, che era un drogato che pesava 40 chili. Di questo stiamo parlando", ha detto il pm ripercorrendo le parole del carabiniere Francesco Tedesco, anche lui imputato nel procedimento. "Cucchi fa tipo lo yo-yo: prima prende uno schiaffo e va indietro, poi un calcio da dietro e va avanti - spiega il pm -. In tutto questo gioco perde l'equilibrio, cade, sbatte il sedere e la nuca per terra e prende un ancora un calcio nella schiena". Video di Francesco Giovannetti

SUCCESSIVO

SUCCESSIVO

Altro da RepubblicaTV

Altro da RepubblicaTV

image beaconimage beaconimage beacon