Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Il calvario di Gianluca, in coma dopo un pugno - 13/08/2019

La Vita in Diretta Estate-Santa Teresa di Riva (Me). Nella notte tra il 22 e il 23 luglio scorso, Gianluca Trimarchi, è stato colpito con un violentissimo pugno da un istruttore di arti marziali. Il suo aggressore, Francesco Saporito, aveva urtato una Panda durante una manovra di parcheggio, ma tutto si era risolto. Gianluca, insieme ad un gruppetto di amici, si trovava lì perché era uscito da poco da una discoteca e si era fermato a comprare una bibita in un camion bar posteggiato sul luogo. I ragazzi avevano sorriso per la manovra sbagliata, e probabilmente l'aggressore si è sentito umiliato da quelle risate. Si è avvicinato al gruppo e ha sferrato un pugno in pieno viso contro Gianluca che, peraltro, non era neppure tra coloro che ridevano. È caduto a terra, battendo violentemente la testa sull'asfalto e riportando più fratture al volto e una lesione al timpano. Non ha perso subito conoscenza, come raccontano i suoi amici, ma al Policlinico di Messina "Gaetano Martina", è arrivato in coma. È stato operato d'urgenza dell'équipe di Neurochirurgia. Da quella notte Gianluca non ha più ripreso conoscenza. I medici lo tengono in coma farmacologico. Ad oggi, nessuno può valutare l'entità dei danni.
image beaconimage beaconimage beacon