Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Basilea, rientrato l'allarme per acqua potabile contaminata

Allarme rientrato a Basilea, in Svizzera, dove da qualche anno è stata scoperta una sostanza nell'acqua potabile: l'etil dimetil carbammato e che in alte concentrazioni potrebbe provocare il cancro. A rilanciare la notizia la radio e la tv di stato con un due tweet nei quali si legge: "Una sostanza cancerogena è presente nell'acqua potabile di Basilea da 15 anni, non solo per un anno. Tuttavia, fanno sapere i responsabili della società di acqua potabile Stato, il valore massimo ammissibile non è mai stato superato". Il fornitore di acqua potabile svizzero ha anche annunciato che dall'inizio di novembre sono state prese immediatamente delle misure di sicurezza dopo le analisi di un campione del fiume Reno che, sarebbe stato contaminato dagli scarichi, ora interrotti, di uno stabilimento che produce pesticidi. La stessa società aveva dichiarato che i valori massimi non erano stati superati. L'acqua, secondo il fornitore statale, puo' continuare ad essere bevuta.
image beaconimage beaconimage beacon