Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Kiev chiede il ritorno a casa dei combattenti arresi all'Azovstal

Raccontano che il presidente Zelensky non avrebbe dormito per giorni prima di dare l'ordine ai soldati che resistevano da quasi tre mesi nell'acciaieria Azovstal di deporre le armi. Quel manipolo di combattenti era il simbolo della resistenza ucraina di fronte a ben 17 brigate russe. La sorte di questi 2440 combattenti portati dai russi nel Donbass ora è appesa a difficili trattive:""Torneranno a casa" ha promesso Zelensky.
image beaconimage beaconimage beacon