Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Massimo D'Antona, ucciso il giorno dello Statuto dei Lavoratori

Il 20 maggio di ventuno anni fa veniva ucciso dalle nuove Brigate Rosse Massimo D'Antona, accademico e giuslavorista. Fu ucciso, amara coincidenza, nel giorno in cui 50 anni fa nasceva lo Statuto dei Lavoratori. "D’Antona, un riformatore e un uomo del dialogo": così lo ha ricordato in un messaggio il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il servizio di Stefano Corradino

SUCCESSIVO

SUCCESSIVO

Video di oggi

image beaconimage beaconimage beacon