Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Se l'Iran va ko - 19/04/2019

Unomattina-Franco Di Mare commenta la vicenda Sadaf Khadem, una ragazza di 24 anni che ama il pugilato, sport che pratica da tempo, e con successo. Nei giorni scorsi ha partecipato a un incontro internazionale a Royan, in Francia, e lo ha vinto. È la prima volta che una donna del suo Paese vince un titolo del genere eppure non ha ricevuto alcun riconoscimento. Piuttosto un giudice del suo Paese ha emesso un mandato di arresto nei suoi confronti accusandola di non aver rispettato la legge che impone alle donne di indossare l'hijab, il velo islamico con cui le fedeli devono coprirsi il capo. Sadaf Khadem viene dall'Iran. Sentenze come quella del tribunale di Teheran non fanno che alimentare la paura e la diffidenza del mondo occidentale verso un Islam inteso come oscurantista e misogino. Per battere l'islamofobia occorrere difendere il diritto delle donne islamiche a portare il velo, se lo vogliono, ma occorre più che mai battersi per difendere il loro diritto a non indossarlo, se non vogliono.
image beaconimage beaconimage beacon