Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.
SUCCESSIVO
Barcellona, furgone lanciato sulla folla

Il discorso virale del re di Norvegia sui diritti LGBT e immigrazione

Nei giorni scorsi il re di Norvegia Harald V, 79 anni, ha fatto un discorso pubblico dal giardino del Palazzo Reale di Oslo, che ha conquistato la rete ed è stato condiviso da oltre 3 milioni di persone. Nel discorso, piuttosto informale e diverso da quelli che pronunciano solitamente re e regine, ha parlato di diritti degli omosessuali, di migranti, di accoglienza e di rispetto per le altre religioni. «I norvegesi siete voi. I norvegesi siamo noi, la Norvegia è unita, è una, alla Norvegia appartengono tutti gli esseri umani che ci vivono per quanto diversi tra loro possano essere», ha sostenuto il re. Parlando di migranti ha sottolineato: « I norvegesi vengono dal nord della Norvegia, dalla Norvegia centrale, dal sud della Norvegia e da tutte le altre regioni. Non è sempre facile dire da dove veniamo e di che nazionalità siamo. La casa è il luogo dove batte il nostro cuore, e non sempre può essere confinata all’interno delle frontiere nazionali». Ancora, parlando di omosessualità, ha detto: «Sono norvegesi ragazze che amano altre ragazze, ragazzi che amano altri ragazzi, e ragazze e ragazzi che si amano tra loro. I norvegesi credono in Dio, in Allah, in tutto o in nulla»(a cura di Valentina Tosoni)

PLAYLIST

Altri video da RepubblicaTV

Video di oggi

image beaconimage beaconimage beacon