Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Profughi, gremiti i centri di Milano: donne e malati al caldo, gli altri dormono sotto i ponti

I ponti lungo il Naviglio della Martesana a Milano, poco distanti dall'hub di via Sammartini, da qualche giorno sono un nuovo "rifugio" per i migranti che non trovano un posto letto all'interno del centro. Dopo la cena, gli uomini lasciano al caldo donne, bambini e i più bisognosi, come ci racconta un giovane eritreo che insieme ai suoi amici dorme sotto al ponte di via Tofane: "Ci sono troppe persone dentro: donne, bambini e malati. Io ho mangiato all'hub e ora dormo qui. Sono arrivato con una barca dopo aver attraversato il Sahara e la Libia. Cinque giorni di viaggio per 500 dollari". A chi passa la notte all'aperto - una cinquantina secondo i volontari del Progetto Arca - vengono date coperte e sacchi a pelo per ripararsi dal freddo (di Simone Bianchin e Giulia Costetti)

PLAYLIST

Altri video da RepubblicaTV

Video di oggi

image beaconimage beaconimage beacon