Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.
SUCCESSIVO
Barcellona, ecco la corsa del furgone sulla folla

Referendum svizzero: cosi' lontano, cosi' Ticino

Referendum svizzero: cosi' lontano, cosi' Ticino - Un servizio di Elisa Dossi - "Preferenza indigena". È questa l'espressione scelta per la proposta di modifica alla Costituzione ticinese sulla quale gli elettori del Cantone dovranno pronunciarsi il prossimo 25 settembre. La proposta «Prima i nostri» prevede l'obbligo, per i datori di lavoro, in caso di assunzioni, di dare la precedenza ai residenti rispetto agli stranieri. La consultazione è stata presentata dall'Udc (Unione di centro, partito svizzero di destra, ndr) ed è sostenuta anche dalla Lega dei Ticinesi. Un voto che rischia di tradursi nell'ennesimo ostacolo per i circa 62mila lavoratori frontalieri italiani, in gran parte residenti nelle province di Como e Varese. Elisa Dossi è andata tra Chiasso e Melide ed ha incontrato i promotori del referendum.

PLAYLIST

Video di oggi

image beaconimage beaconimage beacon