Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Mild Hybrid benzina più metano, la scelta di Snam4Mobility

Logo Tgcom24 Tgcom24 24/06/2020 Redazione Tgcom24
Mild Hybrid benzina più metano, la scelta di Snam4Mobility © TgCom24 Mild Hybrid benzina più metano, la scelta di Snam4Mobility

Cʼè ibrido e ibrido. Riferito ai veicoli elettrici, il termine è senza dubbio inflazionato, perché in giro ci sono tante modalità di “ibrido”: benzina/elettrico, ma anche diesel ed elettrico, a loro volta divisibili tra mild hybrid e plug-in (ricaricabili). Ma lʼibrido vale anche per la doppia alimentazione benzina/gpl o benzina/metano. E non è finita, perché grazie a Ecomotive Solutions e Autogas Italia, arriva adesso il mild hybrid benzina/metano.

Il banco di prova di questa inedita proposta ibrida è la Toyota C-HR 1.8 Hybrid, il giovane e trendy crossover giapponese. Al momento è lʼunica vettura di questo tipo omologata dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La vettura pilota è stata messa a disposizione per questo progetto da Snam4Mobility, partner di Ecomotive Solutions e Autogas Italia, ed entrerà a fare parte della flotta ecologica dell’azienda petrolifera, che tra i suoi obiettivi ha quello di promuovere la mobilità sostenibile a gas naturale e a biometano.

Il motore euro 6D temp occupa il vano tradizionale nella Toyota C-HR, ma al suo fianco sono alloggiati anche un riduttore di pressione a doppio stadio, una centralina elettronica per il controllo e la gestione del sistema metano, un rail quattro iniettori metano. Nel bagagliaio sono alloggiati tre serbatoi per il metano da 24+24+22 litri, disegnati su misura per adattarsi al vano e che permettono un’autonomia di marcia tra 300 e 350 km, in base alle percorrenze e alle condizioni di utilizzo del veicolo. La presa per rifornire i serbatoi è laterale posteriore, mentre nellʼabitacolo cʼè il commutatore che permette di scegliere il combustibile con cui marciare e verificare il livello di metano presente nei serbatoi.

Il kit sviluppato da Ecomotive Solutions e Autogas Italia, due aziende italiane del gruppo Holdim, impatta positivamente sia sul portafogli dei clienti che sullʼambiente. Il metano è il carburante meno costoso oggi in Italia, e al tempo stesso produce meno emissioni nellʼatmosfera. Se prodotto con fonti rinnovabili come le biomasse (biometano), lʼimpatto benefico sullʼambiente è ancora superiore, e Snam sta lavorando su questo tipo di carburanti nellʼottica di una maggior decarbonizzazione dei trasporti in Italia.


I più visti: Il Suv che mancava nell'ampia gamma della Stella (Mediaset)

Riproduci nuovamente video
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da TGCOM24

image beaconimage beaconimage beacon