Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Salotto dei cantautori Silvestri allo Shelley

Logo La Nazione La Nazione 15/08/2021
© magi-marco

Con Morgan e Antonio Silva un grande successo. E ora, per due giorni di fila, stasera e domani, le due nuove tappe che chiudono la rassegna ‘Salotto dei cantautori’. Il Club Tenco è tornato nel territorio lericino con questi tre appuntamenti gratuiti (obbligo di green pass e mascherina fino al raggiungimento del posto a sedere) al Parco Shelley: il giornalista Massimo Cotto conduce gli incontri, vere e proprie chiacchierate musicali alla scoperta dei cantautori e delle loro canzoni, osservate da inedite angolazioni. Col Club Tenco, organizzano il Comune di Lerici e Stl, col patrocinio di Regione Liguria (e con media partner Radio Nostalgia). E dopo le sfumature della canzone italiana di Morgan e Silva, tocca a Ferragosto innanzitutto a Mauro Ermanno Giovanardi, fondatore dei La Crus, per un viaggio tra i generi musicali, per l’occasione chiamati ‘Cinque Terre’, ovvero il pop, rock, cantautorato, jazz, punk (prenotazioni online all’indirizzo https:giovanardi-cotto-lerici.eventbrite.com). Giovanardi rappresenta attualmente uno degli autori seminali della musica italiana. Personaggio cardine del rock nostrano, è tra gli inventori di genere musicale prima di lui sconosciuto ai più. Voce singolare nel panorama musicale ha raggiunto una cifra stilistica unica, personale ed inimitabile nel panorama musicale. Una storia in perfetto equilibrio tra la forza del rock e l’eleganza della musica d’autore italiana, tra l’innovazione musicale e la qualità dei testi, tra la produzione di canzoni originali e l’omaggio alla tradizione della musica leggera e rock italiana. L’ultimo dei tre incontri della rassegna santerenzina, nel dopo Ferragosto e sempre alle 21, vedrà ospite Daniele Silvestri. Tra i migliori cantautori dei giorni nostri, Silvestri si è fatto notare fin dal suo debutto, nel 1994, con l’omonimo album con cui si aggiudica una Targa Tenco come miglior esordio dell’anno. Nel 1995 partecipa a Sanremo con il brano ‘L’uomo col megafono’, con cui vince il Premio Volare come miglior testo letterario e, successivamente, la Targa Tenco come ‘miglior canzone dell’anno’. Il brano anticipa ‘Prima di essere un uomo’, disco d’oro, considerato tra i migliori album dell’anno, in cui è contenuto anche il successo ‘Le cose in comune’, targa Tenco come miglior canzone (prenotazioni online su https:daniele-silvestri-lerici.eventbrite.com).

Marco Magi


Video: Catena Fiorello e l'amore per la sua Sicilia - Dedicato - 02/08/2021 (RaiPlay)

Riproduci nuovamente video
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Nazione

image beaconimage beaconimage beacon