Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Dodici motivi semi-seri per cui è bello essere donna

Logo Tgcom24 Tgcom24 08/03/2018 Redazione Tgcom24
© articolo

Ammettiamolo: essere donne non è sempre facile e a tutte noi è capitato, almeno qualche volta di esclamare: “la prossima volta nasco uomo!”. Eppure ci sono tanti motivi per cui appartenere al sesso femminile non è così male. Anzi, a conti fatti, essere donna è molto meglio che essere uomo. Vediamo perché.

Look per le feste – Se dobbiamo metterci in tiro per una serata abbiamo molta più scelta dei nostro colleghi maschietti. Possiamo indossare un abito lungo, oppure una minigonna o un bel pantalone da sera, scegliere i colori che amiamo di più e divertirci a creare uno stile personale. Gli uomini? Sempre solo giacca e cravatta. Praticamente in divisa.

Le nostre prestazioni amorose sono solo affari nostri – Non siamo costrette fin dall’adolescenza a inventarci maratone amatorie e prodezze acrobatiche solo per sentirci accettare dagli altri della compagnia. Le dimensioni dell’organo sessuale delle nostre amiche ci lascia del tutto indifferenti, e se offriamo un caffè a qualcuno, nessuno penserà che lo facciamo con un secondo fine.

I nostri peli riguardano solo noi - La mamma non ci martella fin dai 14 anni perché andiamo a farci tagliare i capelli e nostro padre non si permetterebbe di dirci di raderci perché sembriamo un barbone.

Decisioni a pelle – Il nostro organo sessuale è uno degli strumenti di persuasione più efficaci al mondo. E possiamo anche fingere un orgasmo per far piacere al nostro lui.

Questioni di casa – Anche se siamo single, la nostra casa si distingue a colpo d’occhio dalla cuccia del cane. E se abbiamo la fortuna di avere una domestica, la nostra unica preoccupazione sarà che pulisca bene i pavimenti e non la sua taglia di reggiseno.

Passioni sportive - Se non facciamo un tifo sfegatato davanti a una partita di calcio nessuno ci accusa automaticamente di essere gay. E possiamo rimorchiare lo stesso anche se non guidiamo una Ferrari.

Davanti alla tv – Se cambiamo canale alla ricerca del nostro programma preferito, non siamo obbligate a fermarci davanti a ogni scena o a ogni spot di nudo femminile. Possiamo perfino piangere davanti a un film: nessuno ci farà caso.

Questioni di comunicazione – Siamo autorizzate a esprimerci in modo esauriente e appropriato, magari spiegando le nostre posizioni in modo logico, senza limitarci a un sì o a un no, accompagnato al massimo da un grugnito.

A proposito di bambini - Questo nessuno potrà mai togliercelo: i bambini li facciamo noi (e se per caso non ne vogliamo ci sono tanti modi per evitare). E quando diciamo che i bimbi ci piacciono molto, a nessuno verrà in mente che siamo pedofile.

Professioni – Se decidiamo di fare le astronaute o abbiamo successo con una ricerca scientifica ne parlano i giornali.

Benefici per la razza umana - Siamo multitasking, mentre gli uomini devono fare le cose una per volta (e spesso è perfino troppo!). Se l’evoluzione umana non facesse una media tra i due sessi, probabilmente vivremmo ancora nell’età Giurassica.

Zona pericolo – In caso di disastro o di calamità naturale possiamo ammettere di avere paura. E, subito dopo aver messo in salvo i bambini, tocca a noi.

In conclusione – Madre natura ci ha messo a disposizione un sacco di mezzi per affermarci. Eppure continuiamo a fare meno carriera dei nostri colleghi maschi, il nostro stipendio è più basso, abbiamo meno tempo libero e, se decidiamo di lasciare il nostro compagno, possiamo finire in seri guai. Non sarà il caso di darsi una mossa e farsi valere un po’ di più?

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da TGCOM24

image beaconimage beaconimage beacon