Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Borse europee, future in ribasso. Tokyo, Nikkei in calo del 2,3%

Logo Il Sole 24 Ore Il Sole 24 Ore 29/06/2020
© Fornito da Il Sole 24 Ore

Si profila un avvio di settimana in ribasso per i mercati azionari europei, in una giornata ancora condizionata dal succedersi di notizie attorno alla diffusione dell'epidemia di coronavirus. A circa un'ora dal via i future sui principali indici del Vecchio Continente segnano infatti un calo dello 0,7%, A Tokyo l'indice Nikkei dei titoli guida, complice anche il dato sulle vendite al dettaglio nel Paese scese a maggio piu' delle attese (-12,3%) ha lasciato sul terreno il 2,3% a 21.995,04 punti, mentre il pù ampio Topix nel finale è in calo dell'1,73% a 1.550,04 punti.

La scorsa settimana si è chiusa in frenata per i listini azionari europei, soltanto in parte rinfrancati dalle parole del presidente Bce, Christine Lagarde, che ha sottolineato come il peggio «potrebbe essere alle spalle» e che comunque le banche centrali metteranno in campo una risposta «imponente». Piazza Affari ha terminato la giornata di venerdì con una flessione dello 0,57%, appesantendo così l’andamento complessivamente negativo delle quattro sedute precedenti (la settimana si è chiusa con un bilancio di -2,5%)

A condizionare gli operatori è stato l’atteggiamento di Wall Street, frenata dalle prospettive di una possibile seconda ondata di contagi e anche dalle indicazioni emerse dagli stress test effettuati dalla Federal Reserve sugli istituti di credito statunitensi. Valutazioni che hanno portato la Banca centrale americana, a imporre il blocco ai piani di buyback e il divieto di aumentare i dividendi nel terzo trimestre proprio perché la simulazione ha mostrato come, in alcuni scenari legati all’evoluzione della pandemia da coronavirus, alcune banche potrebbero arrivare a sfiorare i livelli minimi previsti per i requisiti di capitale.

Sotto l’aspetto macroeconomico, la settimana si aprirà con gli indici di fiducia dell’Eurozona, relativi al mese di giugno per quanto riguarda i consumatori e i settori economici (industria e servizi). Nel primo pomeriggio appuntamento invece con i dati preliminari sui prezzi al consumo tedeschi , sempre relativi a giugno. Dopo l’assegnazione di BoT a 6 mesi per 7 miliardi a un rendimento tornato di nuovo negativo a - 0,224%, il Tesoro si cimenterà invece martedì con l’emissione di BTp a 5 e 10 anni e di un CcTeu per una cifra complessiva compresa fra 5,75 e 7,75 miliardi: un altro test importante prima del lancio del nuovo BTp Futura per il mercato retail previsto per la settimana successiva.

La Borsa di Milano

La Borsa di Francoforte

La Borsa di Parigi

Lo spread BTp-Bund


Video: La giornata dei mercati (Il Sole 24 Ore)

Riproduci nuovamente video
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Sole 24 Ore

image beaconimage beaconimage beacon