Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Le Borse aprono il mese di agosto in rialzo. Il focus della settimana è il lavoro Usa

Logo Il Sole 24 Ore Il Sole 24 Ore 02/08/2021 di Stefania Arcudi e Paolo Paronetto
© Fornito da Il Sole 24 Ore

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Le Borse europee iniziano con il piede giusto il mese di agosto, dopo avere chiuso in rosso l'ultima settimana di luglio. Complessivamente le Borse mondiali con luglio hanno chiuso la più lunga serie positiva dal 2018, ma l'ultimo mese ha registrato il progresso più modesto nei sei mesi di rialzi.

Gli acquisti hanno già sostenuto le Borse asiatiche, mentre in Cina gli investitori valutano la possibilità di nuovi allentamenti di politica monetaria a fronte della recente stretta di Pechino su numerosi settori di attività, dalla tecnologia all'educazione privata. Il mercato monitora inoltre da vicino i progressi del piano infrastrutturale americano da 550 miliardi di dollari verso il passaggio in Senato. In Australia, inoltre, il listino è stato trainato dal balzo di Afterpay (+19%), dopo l'annuncio dell'acquisizione da parte del gruppo di pagamenti digitali Square.

Ad ogni modo, lo scivolone di lunedì 19 luglio ha lasciato un senso di fragilità agli investitori, che prima di comprare sempre a mani basse aspettano l'autunno, per capire come andrà la pandemia e cosa farà la banca centrale americana che per ora ha rimandato la riduzione della politica espansiva. Per questo motivo il dollaro si è indebolito sull’euro e il cambio è salito oltre quota 1,19 per poi ripiegare sotto quella soglia.


Video: La Borsa, gli indici del 23 luglio 2021 (Il Sole 24 Ore)

SUCCESSIVO
SUCCESSIVO

Chiusura in rialzo per la Borsa di Tokyo che ha beneficiato delle indicazioni positive sulla ripresa arrivate oggi dagli indici di fiducia e dall'ottimismo degli operatori in vista delle prossime trimestrali. A fine seduta l'Indice Nikkei ha messo a segno un rialzo dell'1,82% terminando a quota 27.781,02 punti. Performance positiva anche per il più ampio Indice Topix che ha archiviato gli scambi con un guadagno del 2,05% attestandosi a 1.940,05 punti.

L’agenda macroeconomica di oggi dà il polso del settore manifatturiero a luglio, sia in Cina con l’indice Caixin, sia negli Stati Uniti con l’Ism, oltre che la lettura finale degli indici Pmi dell’area euro. Ma il dato clou della settimana è illavoro americano. I nuovi occupati a luglio saranno comunicati venerdì e la statistica servirà da termometro agli investitori per capire le mosse della Federal Reserve sulla riduzione degli stimoli monetari.

La scorsa settimana si è chiusa in ribasso per le principali borse globale. A pesare sono stati i conti di Amazon inferiori alle stime, ma la spiegazione non è sufficiente a spiegare i ribassi. Tra l'altro, profitti e ricavi di Amazon sono migliorati rispetto al 2020, che per il colosso americano è stato un buon anno anche grazie alla pandemia. Le prese di beneficio, piuttosto, sono plausibili a fronte dei rialzi del 2021, soprattutto di quelli dei campioni della tecnologia. Però i dati macroeconomici sono buoni. Il Pil dell'area euro segnala che Italia e Francia sono cresciute più del previsto e in Germania le riaperture hanno spinto i consumi.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Sole 24 Ore

image beaconimage beaconimage beacon