Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Covid-19, Ema inizia analisi in tempo reale di farmaco in pillole Merck

Logo Reuters Reuters 25/10/2021
La sede centrale dell'Agenzia europea per i medicinali ad Amsterdam, in Olanda © Reuters/Piroschka Van De Wouw La sede centrale dell'Agenzia europea per i medicinali ad Amsterdam, in Olanda

(Reuters) - Il gruppo farmaceutico statunitense Merck & Co Inc ha comunicato che l'Agenzia europea del farmaco (Ema) ha avviato l'analisi in tempo reale del proprio antivirale sperimentale contro il Covid-19, inteso per gli adulti.

In base alla procedura, nota anche come "rolling review", l'autorità dell'Unione europea valuterà i dati non appena saranno disponibili, anziché attendere per una richiesta formale una volta raccolte tutte le informazioni necessarie.

Anche se i vaccini sono la prima arma contro il Covid-19, il farmaco sperimentale di Merck, molnupiravir, potrebbe rappresentare una svolta, dopo che alcuni studi hanno dimostrato che la pillola potrebbe dimezzare le probabilità di morte o ricovero per i soggetti che rischiano di contrarre i sintomi più gravi della malattia.


Video: Consiglio di Stato: legittimo l'obbligo di vaccino per i sanitari (Mediaset)

Riproduci nuovamente video

Merck, che sta sviluppando molnupiravir con il partner Ridgeback Biotherapeutics, ha richiesto l'11 ottobre l'autorizzazione per l'uso d'emergenza del farmaco negli Stati Uniti. Un comitato di consulenti esterni all'autorità sanitaria statunitense si riunirà a fine novembre per discutere la potenziale autorizzazione della pillola antivirale sperimentale.

Molnupiravir, se approvato dalle autorità, sarebbe il primo farmaco contro il Covid-19 somministrato per via orale, oltre al primo farmaco per pazienti con sintomi lievi, laddove gli altri farmaci esistenti sono intesi per i soggetti gravemente malati.

Il gruppo farmaceutico ha stipulato un contratto con il governo statunitense per fornire 1,7 milioni di dosi del farmaco a 700 dollari per dose. Recentemente ha anche firmato simili accordi di fornitura con la Gran Bretagna, la Malesia, il Singapore e altri paesi.

Un funzionario Ue ha detto a Reuters ad inizio ottobre che anche il blocco sta considerando un contratto di fornitura per il farmaco antivirale, anche se solo dopo che l'azienda avrà iniziato il processo per richiederne l'approvazione.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Roma Stefano Bernabei, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Scegli tu!
Scegli tu!

View the full site

image beaconimage beaconimage beacon