Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Giovani e innovazione, Ferrieri (ANGI): investire nell'eccellenza

Roma, 15 giu. (askanews) - Puntare su giovani e innovazione, così come indicato dall'Unione europea, utilizzando anche in questa direzione le risorse del Next Generation EU e del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Sono le richieste che ANGI - Associazione Nazionale Giovani Innovatori, tramite il suo Presidente Gabriele Ferrieri recentemente inserito tra i Forbes under 30 come uno dei giovani più influenti d Italia, fa al Governo nazionale. "Come associazione nazionale dei giovani innovatori abbiamo voluto dare il nostro contributo per questo importante momento storico del nostro Paese attraverso un decalogo di proposte consegnate nelle mani delle istituzioni con l'obiettivo di mostrare la nostra visione sul tema giovani e innovazione come motore trainante per il futuro - spiega Ferrieri -. Proposte concrete, articolate che dovranno servire per attuare tutti quei progetti che in base alle risorse del Pnrr, che vede l'Italia disporre di oltre 209 miliardi di euro, possono essere attuati coinvolgendo tutti gli attori del mondo dell'innovazione delle start up, un passo fondamentale per il rilancio sociale ed economico del paese. L'Angi come punto di riferimento dell'innovazione italiana ha voluto dimostrare ancora una volta l'importanza delle politiche pubbliche sull'innovazione, portando avanti un processo di razionalizzazione che valorizzi al meglio tutte le buone pratiche e le eccellenze e i talenti dei giovani del nostro paese". "Abbiamo avuto l'onore e il privilegio di essere convocati dal Dipartimento delle Politiche europee alla Presidenza del Consiglio sulla conferenza del futuro dell'Europa - aggiunge il presidente di ANGI -. Anche qui abbiamo fatto sentire la nostra voce, quella dei giovani innovatori italiani, in quanto per poter immaginare una Europa, e di conseguenza una Italia, più inclusive e più aperte ai giovani anche per contrastare fenomeni come la cosiddetta fuga dei cervelli creando delle condizioni propositive per la nascita di nuove imprese giovanili, si deve guardare ad una nuova visione del Trattato di Lisbona del 2007 che secondo gli stessi principi ispiratori del progetto Next Generation EU possa mettere proprio al centro le giovani generazioni all'insegna del digitale, dell'innovazione e della sostenibilità, in base a quelle che sono state anche le parole della presidente della Commissione Von der Leyen. Come Angi collaboreremo con il Dipartimento delle Politiche europee per una serie di iniziative il cui obiettivo è quello di mettere proprio al centro queste eccellenze, per dare linfa nuova all'Italia in un contesto in cui sarà necessario investire proprio in queste eccellenze, per una risposta anche a livello internazionale considerando anche la presidenza italiana del G20".
image beaconimage beaconimage beacon