Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Governo, riunione sul Dpcm. Gli esperti: "Prudenza sulle riaperture" di sci, palestre e cinema

Logo Italia Oggi Italia Oggi 23/02/2021 Giampiero Di Santo
© ItaliaOggi

Il governo prepara il Dpcm con le nuove misure per il contenimento del contagio, mentre il bollettino del ministero della Salute registra oggi 13 mila 314 nuovi casi di coronavirus  e  putroppo 356 le vittime, in ascesa dai 274 morti delle 24 ore precedenti. 

Un bilancio ancora pesante, insomma, giunto a poche ore dalla riunione del premier Mario Draghi, dalle 19, con i ministri chiamati a decidere le modalità di messa a punto del nuovo Dpcm antiCovid. Riunione alla quale prendono  parte anche il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro, il numero uno del Cts Agostino Miozzo e il presidente del Css Franco Locatelli.  

Miozzo, prima che la riunione avesse principio, ha spiegato: "Ascolteremo il presidente del consiglio. Noi diremo che serve la linea della prudenza. Questo si". Non cambia, insomma, la linea per quanto riguarda i rischi di di ulteriori contagi che potrebbero arrivare da eventuali riaperture di impianti da sci, palestre o cinema. Alla riunione con Draghi partecipano i ministri dello Sviluppo, delle Politiche agricole, della Salute, per gli Affari regionali, della Cultura:  Giancarlo Giorgetti (Lega), Stefano Patuanelli (M5S), Roberto Speranza (Leu), Dario Franceschini (Pd), Maria Stella Gelmini (FI), Elena Bonetti (Iv).


Video: Vertenza Whirlpool, Barbara Tibaldi (Fiom): "Il Governo intervenga subito" (RepubblicaTV)

Riproduci nuovamente video

L'intenzione, secondo diverse fonti di governo, sarebbe quella di varare già nei prossimi giorni, il nuovo provvedimento destinato a rinnovare le misure anticontagio del Dpcm in scadenza il 5 marzo. Domani il ministro della salute Speranza svolgerà in Parlamento le sue comunicazioni, per una interlocuzione tra governo e camere sul provvedimento.  

E oggi il presidente della repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto Covid approvato dal consiglio dei ministri lunedì mattina, con la proroga al 27 marzo del divieto di spostamento tra regioni.  

Tornando ai dati del bollettino,  sono 303 mila 850 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, con il tasso di positività che scende al 4,4% rispetto al 5,6% di ieri.I pazienti ricoverati in terapia intensiva in Italia sono 2 mila 146, 28 in più rispetto a ieri. I ricoverati con sintomi sono, invece, 18 mila 295 (+140). Gli attualmente positivi in Italia tornano a salire a quota 387 mila 948 (+45 rispetto a ieri). Il totale dei dimessi o guariti è 2.347.866 (+12.898), mentre quello delle vittime è di 96.348. 

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Italia Oggi

image beaconimage beaconimage beacon